Il burro è scaduto? Usalo in 5 modi diversi

23 Aprile 2021

Se conservato correttamente in frigorifero, il burro dura fra i 7 e i 9 mesi, all’incirca un mese in più rispetto alla data stampigliata sulla confezione. Ma che fare qualora quel termine risulti superato ormai da un pezzo? L’istinto suggerisce di prendere il panetto e buttarlo, ma è bene tenerlo a bada perché esistono diversi modi di utilizzare il burro scaduto.

  1. Per la cura delle mani. Hai cucinato pesce o, comunque, fatto qualcosa per cui le tue mani emanano un odore poco gradevole? Il problema si può risolvere proprio grazie al burro scaduto: basta applicarne un po’ e massaggiare per un paio di minuti, quindi lavare con acqua tiepida e sapone neutro. Questo è anche un ottimo metodo per idratare le mani e proteggerle dalle screpolature. 
  2. Per la pelle secca. Il burro scaduto idrata con efficacia anche la pelle del viso molto secca. Come procedere? Basta farne sciogliere una noce a bagnomaria, aggiungendo qualche cucchiaino di acqua calda, quindi lasciare raffreddare questa sorta di lozione – che funziona anche come struccante – e applicarla sul viso servendosi dei comuni dischetti di cotone. Per un effetto peeling è sufficiente aggiungere mezzo cucchiaino di zucchero. Dopo una decina di minuti, si procede lavando il viso secondo le proprie abitudini. 
  3. Smacchiatore naturale. Può sembrare strano, considerato che si tratta di una materia grassa, ma il burro possiede un notevole potere smacchiante. Permette di eliminare dai tessuti con facilità anche le macchie più ostinate, per esempio quelle di inchiostro, caffè, cioccolato. Occorre soltanto strofinarlo sulle zone interessate prima di effettuare, a seconda dei casi, il lavaggio a mano o in lavatrice. Non solo. Riesce persino a far svanire le macchie dalle superfici in legno (pensiamo ai taglieri, al tavolo della cucina): in questo caso, dopo averlo strofinato, bisogna però lasciarlo agire per circa due ore. Quindi si conclude l’operazione utilizzando un panno morbido e precedentemente inumidito. 
  4. Contro le contusioni. Questo utilizzo del burro scaduto ha del sorprendente, ma vi assicuriamo che funziona. Applicato (freddo) sulle contusioni, impedisce che il sangue coaguli sottopelle e che si formino quindi i lividi. Aiuta anche ad alleviare il dolore. Bisogna usarlo, però, appena presa la botta. 
  5. Per lubrificare elementi metallici e non solo. La porta cigola? La catena della bicicletta non scorre come dovrebbe? Quella vite proprio non viene via? Per questi e altri casi simili, il burro è risolutivo in virtù della sua azione lubrificante. Provalo anche per gli sportelli diventati rumorosi, per i cassetti che si aprono con fatica. Per sfilare un anello. Si applica sugli elementi in questione e il gioco è fatto.