Cracco apre un nuovo ristorante a Milano: Carlo al Naviglio

27 Aprile 2021

Un ristorante all’interno di una villa del XVII secolo, riconvertita in hotel 4 stelle con 51 stanze, in fondo al Naviglio grande. Carlo Cracco a Milano ha aperto Carlo al Naviglio, tra le mura della vecchia Ca’ Bianca (via Lodovico Il Moro, 117). Inaugurato in collaborazione con l’imprenditore veneziano Dino Scaggiante, che ha rilevato lo storico locale, è questa la nuova sfida dello chef stellato, quella in cui credere adesso, affianco alla storia sede in galleria Vittorio Emanuele che gli è valso l’ambito riconoscimento Michelin.

Per dare nuova vita allo spazio in maniera esclusiva, il nuovo locale prevede diverse sale interne, un dehor e un ampio giardino, di oltre 2000 metri quadrati, con platani secolari e aiuole fiorite.

Nel menu ci saranno piatti della tradizione gastronomica italiana, rielaborati in chiave moderna, con ingredienti e abbinamenti legati all’estro dello chef. L’offerta, stagionale, cambia 4 volte l’anno, con alternative di carne, pesce e vegetariane.