Burger King Italia vaccinerà tutti i suoi dipendenti e i piccoli ristoratori

5 Maggio 2021

Alla possibilità di una campagna di vaccinazione aziendale proposta dal governo Burger King® Restaurants Italia ha risposto subito. Mettendo immediatamente a disposizione le proprie strutture e il personale medico per vaccinare contro il Covid-19 i suoi 4mila dipendenti sparsi su tutto il territorio italiano. non solo i dipendenti, ma anche i piccoli ristoratori che faranno richiestaMa facendo anche di più. Oltre ai suoi dipendenti, la catena di fast food – “consapevole del grave impatto economico della pandemia sul settore della ristorazione e dell’oggettiva difficoltà di molti operatori nell’aderire da soli alla campagna vaccinale“, si legge nel comunicato – ha deciso di vaccinare altrettanti piccoli ristoratori. Ristoranti, pizzerie, bar, gelaterie, sushi e kebab operanti in Italia, con un numero di dipendenti non superiore a 4 e un fatturato massimo di 500mila euro possono già collegarsi al sito per prenotare la propria vaccinazione e verranno ricontattati secondo le tempistiche concordate con le singole autorità regionali.

Questa vaccinazione in ambito aziendale, preferisce chiarire l’azienda, è un’opportunità aggiuntiva rispetto alle modalità ordinarie dell’offerta vaccinale e non incide in alcun modo sulla programmazione dei vaccini riservata a tutti i cittadini. Il progetto, in ogni caso, è stato approvato e sostenuto dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalla Presidenza della Conferenza delle Regioni, e ha trovato il plauso proprio del ministro Andrea Orlando, che lo ha dichiarato “un passo importante verso la ripresa dell’economia” e un “esempio per altre grandi aziende”.