Home Cibo 8 alternative per la tua insalata di riso

8 alternative per la tua insalata di riso

di Alessia Dalla Massara

L’insalata di riso è la ricetta estiva per eccellenza. Scegliendo cereali diversi si possono però creare delle golose alternative. Ecco quali.

Sarà l’abitudine, sarà anche una consuetudine familiare o semplicemente la facilità nella preparazione: una cosa però è certa l’insalata di riso è uno di quei piatti che estate dopo estate conquista molti palati. idee alternative per accontentare tutti Tuttavia possiamo trovare gli stessi vantaggi di questa ricetta semplice e al tempo stesso ricca, in alternative altrettanto valide. Che la varietà a tavola sia sinonimo di salute è assodato. Per questo e per intolleranze alimentari che non vanno d’accordo con il riso, è utile trovare dei sostituti a quest’ultimo per portare a tavola un’insalata altrettanto gustosa. Ecco allora in nostro aiuto tutti quei cereali che erroneamente sono associati a regimi restrittivi: farro, orzo, cous cous, miglio e quinoa. Rappresentano la scelta perfetta per realizzare ogni volta un’insalata nuova. Giocare su cereali diversi, scoprire le loro caratteristiche e gli abbinamenti migliori ravviverà le vostre papille gustative.

  1. Insalata di farro con tonno e verdure. Naturalmente sapido e ricco di sali minerali il farro è un cereale dall’alto potere saziante e dalla consistenza soda e compatta. Perfetto da servire come piatto unico in un’insalata fredda o a temperatura ambiente, arricchita da una fonte proteica – come il tonno – e da una dadolata di verdure di stagione. Per una versione vegana potete sostituire il pesce con il tofu o con il formaggio se siete vegetariani.
  2. Quinoa con verdure fresche. I celiaci conoscono bene la quinoa, infatti rappresenta l’alternativa ideale a tutti quei cereali che contengono glutine. Il segreto per preparare una perfetta insalata di quinoa è quello di sciacquarla molto accuratamente prima di cuocerla, in modo da rimuovere la saponina, una sostanza che riveste il chicco e serve alla pianta per difendersi dagli attacchi esterni. Fatela bollire a fiamma medio-bassa quindi scolatela sgranandola con i rebbi di una forchetta. Ora siete pronti per condirla come più preferite. Per un impiattamento originale potete usare un coppapasta e formare una sorta di tortino condito con pomodorini, cipolla e basilico.
  3. Cous-cous multicolore. L’estate non può essere celebrata a dovere senza un bel piatto di cous-cous con verdure da servire per un pranzo in spiaggia o in occasione di un pic-nic in montagna. Facilissimo da realizzare, basta far rinvenire il cous-cuous per qualche minuto in acqua bollente, quindi, sgranarlo con una forchetta e lasciarlo riposare fino a quando non avrà assorbito completamente il liquido. Potete poi condirlo a vostro piacimento, preparando le verdure semplicemente saltate in padella. Scegliete ortaggi colorati e sfiziosi, come melanzane, peperoni, zucchine e pomodorini. Arricchite con aromi e spezie, e perché no, con una manciata di olive denocciolate per arricchire il sapore.
  4. Insalata di miglio e fiori. Il miglio è un altro cereale gluten free – forse meno conosciuto della quinoa – ma altrettanto soddisfacente quando si tratta di preparare delle insalate fredde e complete di tutti i nutrienti. In questo caso, al posto delle verdure, il condimento è più ricercato e raffinato. Vi serviranno ravanelli crudi tagliati a fettine sottilissime, spicchi di pesche noci e germogli di erba medica. Insaporite il tutto con salsa di soia o aceto di riso e completate decorando la superficie con dei fiori eduli commestibili.
  5. Insalata di grano saraceno. Sono tanti i vantaggi del grano saraceno: oltre ad essere privo di glutine, possiede un ridotto impatto glicemico che lo rende la scelta migliore per tutti coloro che intendono seguire una dieta bilanciata. L’unico aspetto che richiede un minimo di organizzazione è il tempo di cottura che si aggira intorno alla mezz’ora. L’ideale, quindi, è abbinarlo a un condimento che non richiede particolari preparazioni: sì a pomodorini, feta, olive taggiasche, scalogno e spezie.
  6. Sformato di amaranto con verdure. Uno pseudocereale di origine assai antica diventato famoso grazie al suo carattere trasversale che lo rende protagonista di zuppe, minestroni, risotti e insalate fredde. I chicchi dell’amaranto, inoltre, sono ricchi di proteine e sali minerali. Insomma una fonte preziosa per l’organismo da non lasciarsi sfuggire durante la stagione estiva. Create un gustoso sformato arricchito di zucchine, condite con abbondante paprika e completate con una salsina a base di parmigiano e formaggio cremoso.
  7. Insalata di orzo con gamberi e pomodorini. Chi l’ha detto che le insalate di cereali debbano essere preparate solo ed esclusivamente con il tonno? I gamberi, per esempio, rappresentano un’ottima alternativa: possono essere cucinati in anticipo, lasciati raffreddare e aggiunti all’ultimo al resto degli ingredienti. L’orzo, inoltre, con i suoi chicchi sodi e compatti accoglie senza problemi condimenti variegati e ricchi. Per preparare un piatto unico – oltre ai gamberi – aggiungete pomodorini confit, fagiolini e, per un tocco in più, condite il tutto con un pesto di rucola, menta e frutta secca tostata.
  8. Insalata di bulgur e zucca.Prodotto dalla lavorazione del frumento integrale il bulgur ha un aspetto molto simile a quello del grano spezzato, quindi ideale da servire in bicchierini monoporzioni o alternato a strati di verdure e formaggio. Questa versione è adatta anche a chi segue una dieta vegana grazie all’assenza di formaggi – che potete sostituire con del tofu o del tempeh – e alla presenza della zucca che conferisce al piatto una certa cremosità.