Gelato e cocktail sarà la tendenza dell’estate 2021 secondo Mattia Pastori

24 Giugno 2021

Gelato e cocktail, due preparazioni facilmente ricollegabili alla bella stagione, alle lunghe giornate con gli amici e alla spensieratezza dei weekend o delle vacanze. Secondo il mixologist Mattia Pastori, mescolandoli si otterrà la tendenza dell’estate 2021 con reinterpretazione dei grandi classici e nuove proposte da vivere, magari, anche di giorno visto che negli ultimi anni si punta sempre più a drink a basso contenuto alcolico. Di questo ha parlato alla Rotonda di Senigallia il 21 giugno per la seconda edizione di Identità di Gelato, manifestazione gastronomica dedicata alle nuove frontiere della gelateria moderna.

Un mix destinato al successo

Pastori, del resto, ha nel suo DNA entrambi i mondi, visto che i genitori lavorano nel settore e gestiscono una gelateria a Pavia da 20 anni, dove, tra l’altro hanno già sperimentato una drink list dedicata al gelato. “Questo nuovo progetto – ha sottolineato – mi ha dato l’opportunità di lavorare ancora insieme a mio padre e mio primo mentore, Romano Pastori“. Il 21 giugno il mixologist ha proposto tre abbinamenti innovativi al pubblico di Senigallia.

I cocktail-gelato di Pastori

Le tre ricette di gelato e cocktail per tutto il mese di luglio saranno disponibili alla gelateria di famiglia Vier Bar a Pavia. Ma quali sono queste tre creazioni speciali?

  1. Un frozen americano al caffè o piuttosto una granita al caffè alcolica che unisce il mondo dell’aperitivo, con quello della gelateria, ma anche con quello della caffetteria. Potremmo definirlo un sorso di italianità. E così, al bitter e al vermouth rosso si aggiunge un caffè zuccherato al posto della soda e, con la mantecatura, si riesce a ottenere un effetto frozen molto piacevole in estate.
  2. Si prosegue con lo sgroppino mediterraneo, una rivisitazione della tradizionale bevanda alcolica veneta a base di sorbetto al limone grazie ai profumi del bergamotto, dati dall’Italicus Rosolio. Per un sapore più complesso e deciso, Mattia Pastori ha scelto di aggiungere un pizzico di pepe di Sichuan, uno dei principali condimenti della cucina cinese.
  3. RL’ultima ricetta di gelato e cocktail del mixologist è quella del Tiramisù Colada, un’idea ispirata sì dal dessert italiano più conosciuto al mondo, ma anche dallo storico Mangia e Bevi del Bar Basso di Milano, il locale dove, tra l’altro, è stato inventato il Negroni sbagliato nel 1972. La ricetta originale del Bar Basso metteva insieme insieme gelato alla nocciola e alla crema, panna, cherry brandy e due diversi liquori, uno al cioccolato e uno allo zabaione. Nel Tiramisù Colada Pastori ha invece mixato tiramisù di casa, il liquore della distilleria trevigiana Bonaventura Maschio, con gelato all’ananas e panna montata al cocco per dare un tocco più estivo, rum e una amarena come guarnizione, ingrediente simbolo del mondo della gelateria. “In Italia la storia dell’incontro tra miscelazione e gelato risale agli anni ‘60 con il mitico Mangia e Bevi creato da Mirko Stocchetto del Bar Basso – ha spiegato il mixologist – Credo che oggi sia un tema più che mai attuale pensare una proposta tradotta con una visione di mixology moderna, che ponga l’accento sulla ricerca degli ingredienti, le tecniche di preparazione e servizio“.