Ricette senza cottura, 21 idee per combattere il caldo

24 Giugno 2021

Chissà perché l’idea di ricette soddisfacenti e appetitose si associa il più delle volte a metodi di cottura ricercati e dispendiosi in termini di tempo. quando il caldo impera, meglio spegnere forno e fornelli La conseguenza è che con l’arrivo dell’estate e dei primi caldi la ricerca di piatti senza cottura, ossia piatti freddi e veloci sia vista come una sorta di ripiego, di scotto da pagare: pasti veloci e pratici, ma non così gustosi e intriganti. In realtà, le idee da portare in tavola senza ricorrere ai fornelli sono tutt’altro che sinonimo di scarso sapore, anzi. La differenza in questi casi la fa la scelta del giusto condimento e il perfetto equilibrio di ingredienti e consistenze. Pensate a colorate insalate arricchite da frutta secca e dressing cremosi, o al vasto mondo dei carpacci di pesce, o ancora alla moda dei poke con la loro freschezza. Pronti a spegnere i fornelli?

  1. Tartare di spada con lime, capperi e germogli di senape. Un piatto raffinato da sfoderare in occasioni importanti quando non si ha sufficiente tempo a disposizione. Lo stupore dei vostri ospiti sarà garantito. Scegliete del pesce spada fresco e di ottima qualità, tagliatelo a fettine molto sottili, conditelo con il succo di un lime e dell’olio e lasciatelo riposare per circa mezz’ora. Aggiungete i capperi e completate con i germogli di senape.
  2. Panzanella con burrata. Una versione decisamente più appetitosa della solita panzanella per allietare gli appetiti più tenaci. Procedete seguendo i passaggi della classica ricetta, ma al posto del tonno – o anche in aggiunta – mettete alla base del piatto della burrata fresca che andrete a coprire con un generoso strato di panzanella, qualche foglia di basilico e una manciata di pomodorini. Per un tocco di sapore in più non dimenticatevi di unire delle alici.
  3. Poke di tonno. Da ricetta tipica della cucina hawaiana il poke sta diventando sempre più un piatto nostrano grazie ai suoi numerosi vantaggi: salutare, pratico e goloso. Sperimentatelo nella variante che più preferite a patto che tutti gli ingredienti siano crudi e ci sia un giusto bilanciamento tra la parte proteica rappresentata dal pesce – tonno, gamberi o salmone – e quella zuccherina di verdure o frutta.
  4. Insalata di zucchine. Un’insalata diversa dal solito, perfetta per le calde giornate estive e consigliata soprattutto per chi segue una dieta vegetariana o vegana. Il sapore e la nota croccante viene conferita dalla frutta secca aggiunta a volontà: noci, pistacchi e mandorle vengono uniti ad un’emulsione a base di olio, sale, succo di limone e basilico fresco. A completare il tutto c’è il tofu che potrete sostituire con formaggio vero e proprio, come feta o mozzarella.
  5. Kongguksu. In Corea il kongguksu rappresenta la versione fredda dei classici noodles fumanti presenti nella tradizionale cucina asiatica. Se avete voglia di brodo senza rinunciare alla voglia di freschezza questo è il piatto che fa per voi. Una zuppa fredda a base di latte di soia in cui vengono immersi i noodles di frumento arricchiti con cetrioli, pomodori e carote tritati finemente.
  6. Carpaccio di polpo verace. Le ricette a base di polpo sono un must della stagione estiva. E lo sono ancora di più quando non è previsto nessun tipo di cottura, come nel caso del carpaccio. Fatevi consigliare dal vostro pescivendolo di fiducia e acquistate un carpaccio che sia bello sottile e morbido. Conditelo come più preferite, senza dimenticare di aggiungere olio, limone, spezie e aromi.
  7. Insalata Waldorf. Forse una delle poche ricette di origine americana a non essere caratterizzata da ingredienti ad alto contenuto calorico. In America anche la più semplice insalata può avere gli stessi grassi di un piatto di patatine fritte: colpa del tipo di condimento e della cottura dei cibi. Non è questo il caso dell’insalata Waldorf nella sua versione originale a base di sedano rapa e mele, arricchita dalla sola aggiunta di maionese. Se cercate qualcosa di più sostanzioso potete aggiungere delle noci e un dressing di panna acida.
  8. Ceviche messicano. Quando si parla di ceviche ci si riferisce ad un particolare tipo di preparazione che vede il pesce crudo marinato in un’emulsione agrumata a base di olio, limone e spezie varie. La versione messicana si distingue per l’aggiunta di diversi tipi di frutta e verdura e per la scelta del tipo di pesce che può spaziare dal tonno al polpo, al pesce spada o ai gamberi. In ogni caso, non richiedendo alcun tipo di cottura, il ceviche è perfetto da servire come antipasto di un pranzo o una cena estivi, meglio ancora se accompagnato da un bel bicchiere fresco di vino bianco.
  9. Cheesecake salata al salmone. Prendere spunto dalla pasticceria per creare salate variazioni sul tema. Per realizzare la cheesecake al salmone vi serviranno dei grissini o delle friselle sbriciolate per creare la base e un composto a base di formaggio fresco e panna liquida per realizzare la farcia. Completate con del salmone affumicato insaporito dall’aggiunta di erbe aromatiche. Lasciate riposare in frigorifero e servite sotto forma di pratico e goloso finger food.
  10. Crema fredda di melone con spiedini di mozzarella e prosciutto. Una rivisitazione del classico abbinamento prosciutto e melone che incuriosirà anche i palati più abitudinari. Per prima cosa realizzate la crema fredda di melone frullandolo insieme a dei cubetti di ghiaccio. Insaporite con un pizzico di sale, un pezzetto di zenzero fresco grattugiato e un filo d’olio. Accompagnate le vostre porzioni di crema con gli spiedini di prosciutto e mozzarella e l’estate è servita.
  11. Involtini di zucchine con anacardi. Ecco l’idea per un antipasto fresco e leggero, ma al tempo stesso estremamente saporito. Perfetti per tutti i gusti e per ogni esigenza alimentare – sia vegana che vegetariana – questi involtini richiedono pochissimo tempo di preparazione per un risultato davvero accattivante.
  12. Polpette di carote. Un’idea sana e originale per servire le carote senza cuocerle. Basterà frullarle insieme agli altri ingredienti e sbizzarrirsi nella scelta della panatura per creare ogni volta delle polpette dal sapore diverso e gustoso. Portatele in tavola come finger food da antipasto o per un aperitivo veloce.
  13. Insalata di pesche e tofu. Un piatto dal gusto esotico, ricco di tutti i nutrienti necessari e facilissimo da preparare. Se non volete cuocere nessuno degli ingredienti, potete lasciare il tofu al naturale e condirlo con una marinatura a base di succo di limone, olio, sale e pepe. Preparate gli altri ingredienti che vi serviranno per l’insalata – carote, valeriana, pomodori – e completate con il dolce tocco delle pesche fresche.
  14. Insalata arcobaleno con ceci e peperoni. Un piatto completo che potete servire tranquillamente come portata unica. Utilizzate dei ceci precotti, scolateli e uniteli ai semi di girasole, alle olive e al peperone tagliato sottilmente. Completate con l’insalata in foglia che più preferite e condite con un’emulsione di olio e limone.
  15. Carpaccio di zucchine con caprino alle erbe. Solo due ingredienti per realizzare un piatto che farà la felicità anche dei più piccoli: giocate sui diversi modi di impiattare il vostro carpaccio in modo da renderlo sempre diverso e originale. Inoltre, non dimenticate che il sapore delle zucchine verrà esaltato dalla sapidità del caprino alle erbe creando un connubio esaltante.
  16. Caprese. È una delle ricette a cui si ricorre più di frequente durante la stagione estiva. I motivi sono molteplici: innanzitutto, la facilità di esecuzione (con due soli ingredienti principali), e in secondo luogo, la freschezza che sprigionano i pomodori freschi che si legano alla perfezione con la dolcezza e la morbidezza della mozzarella (meglio se di bufala). Da completare rigorosamente con un giro di olio a crudo e qualche foglia di basilico fresco.
  17. Carpaccio di melone. Alternativa elegante alla classica versione del prosciutto e melone. Se state cercando, quindi, un’idea da servire in occasione di un pranzo gourmet questa è la ricetta che fa per voi. Tagliate il melone molto sottile e conditelo con cipollotto rosso, germogli di soia, olio, sale e pepe. Per un tocco in più, non dimenticate l’aggiunta dei pomodorini secchi.
  18. Vellutata di pane e mandorle. L’idea del comfort food associato ad una deliziosa vellutata resiste anche durante la stagione estiva. Il segreto è scegliere ingredienti che si amalgamino perfettamente tra loro: in questo caso, la mollica del pane ammorbidita nel latte viene frullata insieme al parmigiano, alle mandorle e a uno spicchio d’aglio. Se non gradite la prepotenza di quest’ultimo potete sbollentarlo leggermente (unica eccezione all’assenza di cottura ma per una buona causa) in acqua fredda prima di aggiungerlo.
  19. TzatzikiTzatziki. In Grecia è accompagnata da pite (le tradizionali focacce) o servita come condimento di spiedini di carne (souvlaki), ma non mancano le occasioni per gustarla da sola come antipasto rinfrescante in cui intingere verdure crude di stagione. Lo yogurt greco, quale ingrediente principale, è insaporito da un generoso di mix di spezie, e amalgamato in modo da raggiungere una consistenza perfettamente liscia e cremosa.
  20. Crostini con hummus e paprika dolce. Si sa che l’hummus si accompagna ottimamente con una grande varietà di alimenti, rendendolo una ricetta versatile e inflazionata, soprattutto d’estate. Spalmatelo su del pane abbrustolito e arricchitelo con della paprika dolce: otterrete un piatto completo di tutti i nutrienti da godere all’aria aperta.
  21. Gazpacho. Il fatto che questa ricetta trovi le sue origini in una regione, come quella andalusa, particolarmente calda e soleggiata, non è di certo un caso. La freschezza del gazpacho è data dalla presenza delle verdure – peperoni, pomodori e cetrioli – che una volta frullati insieme allo yogurt greco vengono raffreddati da cubetti di ghiaccio. Servitelo con dei crostoni di pane caldo per creare un piacevole contrasto di temperatura e consistenze.