Trastevere: imbrattata di vernice la statua del maiale a porchetta

25 Giugno 2021

Solo pochi giorni fa abbiamo parlato sulla nostra pagina Facebook di un singolare monumento alla porchetta eretto a San Giovanni della Malva a Trastevere, nel cuore di Roma. Il maiale in travertino in poco tempo ha fatto parlare molto di sé, scatenando polemiche di diverso genere. Le dispute, però, oggi si sono tramutate in fatti concreti: la statua nella notte è stata imbrattata con vernice rossa.

Le accuse

Gli animalisti non hanno accettato, sin da subito, questo monumento, ritenendolo offensivo. Proprio ieri l’ Aidaa, Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente e la Lav, associazione che dal 1977 si batte in difesa degli animali, hanno organizzato una protesta nella zona adiacente alla statua. «Proviamo ribrezzo e sconcerto di fronte a una tale schifezza che qualcuno definisce arte e per la mancanza di rispetto verso i maiali, animali tra più uccisi e macellati nel mondo occidentale” queste le parole dei sostenitori degli animali dell’Aidaa.

L’idea alla base del progetto

Dal panino si va in piazza, questo il titolo originale del monumento alla porchetta,  di un giovane artista romano che l’ha creata con lo scopo di indurre a una riflessione su un cibo che fa parte, anzi è uno dei simboli, della tradizione gastronomica popolare. Un’idea figlia di un progetto più ampio chiamato “piazze romane”; riqualificare cioè le piazze capitoline, offrendo al contempo ai giovani artisti visibilità. Questa statua però, ha diviso sin da subito: chi si scattava foto e apprezzava l’idea, chi invece rimaneva inorridito e chi l’ha definita “un monumento funebre al maiale”. La statua sarà rimossa o rimarrà nella piazza?