Scoprire il Cilento in bicicletta, tra pizze e prodotti tipici

29 Giugno 2021

Il Cilento è una delle zone della Campania (se non d’Italia) che più ha visto crescere il proprio turismo negli ultimi anni. Tra i più impegnati ed entusiasti promotori di questo territorio inestimabile ci sono sicuramente i ragazzi di Da Zero, pizzeria nata a Vallo della Lucania e ora presente in diverse grandi città italiane, tra cui Milano. Proprio in questa pizzeria da cui escono soltanto pizze squisite, abbiamo scoperto un nuovo progetto per valorizzare il territorio cilentano: la Via Silente, un’associazione nata per amore di un’area bella e generosa, non solo in estate.

Via Silente, 600 km e 15 tappe in giro per il Cilento

Partiamo da un presupposto: la maggior parte dei visitatori del Cilento appartiene al gruppo dei turisti estivi. Per scoprire la Via Silente e tutto il territorio che attraversa, l’estate non basta. Non solo: è la stagione più affollata, specialmente per le zone marittime. Ma per una vacanza in bicicletta, tranquilla e rigenerante, e per assaporare le specialità tradizionali di un territorio che è una cornucopia gastronomica, il Cilento è l’ideale anche in primavera e in autunno inoltrato.

I 600 km della Via Silente attraversano il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni in 15 tappe.

  • Castelnuovo Cilento
  • Pollica
  • Vatolla
  • Cicerale
  • Felitto
  • Petina
  • Roscigno
  • Teggiano
  • Sanza
  • Monte Cervati
  • Casaletto Spartano
  • San Giovanni a Piro
  • Palinuro
  • Ceraso
  • Monte Gelbison

Nello scoprire ognuna di queste tappe, il viandante potrà trovare riposo e ristoro nelle strutture sparse per tutto il percorso, a partire dalla stessa Pizzeria Da Zero. Visitando questi luoghi lontani dal picco dell’estate, poi, sarà più semplice trovare ospitalità e godersi tutto il buono che il Cilento ha da offrire.

Una pizza per sostenere la Via Silente

Fino al 31 luglio nei menu delle pizzerie Da Zero c’è una nuova pizza limited edition, dedicata a La Via Silente. Per ogni pizza gustata dai suoi ospiti, Da Zero devolverà un euro all’associazione che cura questo progetto di cicloturismo in Cilento. Sulla pizza creata da Marco Fierro e Giuseppe Boccia abbondano gli squisiti prodotti cilentani: mozzarella nella mortella, caciocavallo stagionato, sodi e saporiti filetti di tonno di Palinuro, polvere di peperone crusco Sciuscillone di Teggiano e fiori di zucca. Un’ottima occasione per sostenere un bellissimo progetto eco-sostenibile.

Pizza e birra: Incontro con Fiej

Da Zero è da sempre in sinergia con gli artigiani del territorio cilentano. Alla missione della pizzeria si aggiunge una nuova collaborazione, da cui è nata una birra realizzata in esclusiva per Da Zero: Incontro. La blanche, leggera e profumata, è stata realizzata dal Birrificio Fiej di Castelnuovo Cilento: Carmen e Stefano Ridolfi hanno utilizzato grani antichi del Vallo di Diano e bucce di limone del Cilento. Sull’etichetta noterete una ragazza in bicicletta: tutto torna, no? Una ruota che gira nel territorio cilentano: quella della bicicletta e, soprattutto, quella della pizza.