Firenze: Ditta Artigianale apre una Scuola del Caffè in convento

24 Luglio 2021

La Scuola del Caffè va in convento. un ex monastero ospita un regno di sapere e buon bere dedicato al caffè Nell’ex monastero di Sant’Ambrogio a Firenze, Ditta Artigianale & Hario Cafè hanno aperto una accademia internazionale dedicata alla diffusione della cultura di eccellenza dell’espresso. Da settembre sarà un centro di formazione permanente per i professionisti ma intanto ha già battuto un record: è il primo spazio educativo in Europa all’interno di una caffetteria. Dopo 35 anni di disuso e quattro anni di restauri, Ditta Artigianale ha infatti recuperato il suggestivo complesso di Sant’Ambrogio per ospitare la sua terza caffetteria a Firenze. Il gruppo guidato da Francesco Sanapo e Patrick Hoffer, è da tempo tra le caffetterie specialty in Italia più conosciute e con la propria microroastery si batte da sempre per un consumo consapevole.

Ditta Artigianale, nel progetto della Scuola del Caffè, ha scelto partnership importanti: Hario, azienda mondiale di attrezzature brewing; Simonelli Group, leader nella produzione di macchine per il caffè, Caffè Corsini, ambasciatore nel mondo del caffè made in Tuscany; l’iniziativa gode del sostegno di Confcommercio Firenze. La scuola si rivolgerà ai professionisti con un occhio di riguardo per i coffee lover che vogliono avvicinarsi al mondo dell’espresso: si terranno corsi di tostatura, un laboratorio certificato CQI- Coffee Quality Institute e SCA – Specialty Coffee Association, spazio per eventi e un barista shop dove acquistare attrezzature specializzate. I referenti saranno Francesco Masciullo, Manager & Head Barista, e Simone Amenini, direttore della Scuola.

La ristrutturazione della caffetteria con annessa accademia è stata curata dallo Studio Q-bic, fondato dall’architetto Luca Baldini e dal designer Marco Baldini: nomi ormai noti nel mondo della ristorazione e in particolare della caffetteria. Il restauro dei diversi ambienti del convento: dall’ex convento alle nicchie, dalle vecchie cantine al caratteristico chiostro rendono la nuova Ditta Artigianale uno spazio unico sotto tutti i punti di vista.

Il nuovo locale in centro a Firenze è aperto tutti i giorni dalle 7 a mezzanotte e offre un servizio completo di ristorazione: dalla colazione alla cena, senza dimenticare il pranzo e il brunch. Protagonista la carta dei caffè specialty, selezionati da piccoli produttori in giro per il mondo e tostati in casa. A rendere l’esperienza ancor più unica la possibilità di veder servito il caffè preparato con vari metodi: dall’espresso al V60, dall’Aeropress al Cold brew e allo Steampunk.

Sul fronte food confermati i grandi classici della cucina di Ditta (prodotti da bakery home made, le specialità del brunch: pancakes, uova strapazzate, croque monsieur e croque madame, bagel, Firenze Cadillac Club Sandwich). Non mancano sapori tipicamente toscani e piatti internazionali a completare la proposta.

Capitolo a parte per il Cocktail Bar dove a fare la parte del leone si conferma il gin, con oltre 150 etichette diverse da abbinare a tapas varie all’ora dell’aperitivo. Padrone di casa Peter in Florence, il primo gin italiano a essere prodotto in una distilleria ad hoc realizzata a Podere Castellare sulle colline di Pelago. Il distillato nasce dagli stessi ideatori di Ditta Artigianale, in collaborazione con Patrizio Pandolfi. Tra i cocktail da provare il Peter Martini e il Martinez mentre per i Ditta’s Signature Coffee Drinks, ci sono in carta il Coffeemisù a base di espresso con biscotto sbriciolato, premix di latte e mascarpone e polvere di cacao e il Cold brew affogato con cannella, gelato fior di latte e spolverata di cannella.