8 errori che fai quando ordini cibo tramite app

27 Luglio 2021

Fino all’inizio del 2020 molti di noi non avevano mai usato un’app per ordinare cibo con consegna a domicilio o per prenotare l’asporto. Oggi è un’abitudine affermata e tra l’icona di Facebook e quella del meteo, gli errori da evitare quando si ordina cibo via app sicuramente avrete sullo smartphone anche voi il simbolo di almeno una realtà specializzata in food delivery, internazionale o locale, oppure quella del vostro ristorante preferito. Ma sappiamo davvero sfruttare queste app come si deve? Da giugno a dicembre 2020 Annie Smith, dopo aver perso il suo lavoro a causa della pandemia, ha lavorato come fattorina per la piattaforma americana Postmates e a Insider ha raccontato quali sono gli sbagli più comuni che fanno i clienti quando ordinano da mangiare attraverso l’app. Abbiamo letto le sue segnalazione e ne abbiamo aggiunte altre legate alla nostra esperienza – sì, anche a noi è capitato di sbagliare – ed ecco i 10 errori che si fanno quando si ordina cibo tramite app.

  1. Non fornire l’indirizzo preciso: la prima cosa da fare quando si apre l’app è inserire l’indirizzo per aiutarvi a trovare i locali più vicino a voi. Sfogliate le varie proposte, guardate il menu dall’alto in basso. Finalmente decidete che cosa ordinare e, prima del pagamento, vi viene chiesto di confermare i dati della consegna. L’indirizzo viene compilato in automatico ma mancano informazioni più precise che sono invece importanti per il fattorino, ma anche per voi: per certi cibi la puntualità è fondamentale. Non dimenticate allora, come invece fanno tanti, di segnalare indicazioni quali citofono/campanello, scala, interno, piano. Di solito c’è anche uno spazio per eventuali note. Usatele se credete che trovare la vostra abitazione possa essere più complicato del previsto e non dimenticate di aggiungere il vostro numero di cellulare per ogni evenienza.
  2. Non farsi trovare facilmente da chi consegna: avete fatto l’ordine e state aspettando tranquilli e sereni stravaccati sul divano. Ecco, prima di ingannare l’attesa davanti alla vostra serie preferita, ci sono delle domande che molti trascurano: il numero civico è ben visibile? C’è il nominativo corretto sul campanello? Sembrano questioni stupide, ma per un fattorino nuovo della zona e non per la pizzeria d’asporto che vi conosce da quando siete bambini, possono essere indicazioni fondamentali. Usando l’app potrebbero sfuggirvi di mente.
  3. Non tenere conto delle tempistiche: abituati a fare acquisti quotidianamente o quasi attraverso le app e a qualsiasi ora del giorno e della notte, potreste tralasciare un piccolo particolare quando decidete di comprare una pizza invece che un libro online. Ovvero non si può ordinare, soprattutto nei weekend, all’ultimo momento. Anche se con l’app il vostro pasto è a portata di clic ricordatevi che, dall’altra parte, c’è un gruppo di persone al lavoro che deve organizzarsi e preparare i piatti per voi. Fare un risotto non è veloce come infilare un paio di scarpe in una scatola e poi spedirle.
  4. Non attendere la conferma dell’ordine. Dimenticate il cellulare in una angolo e fate altro. Sbagliatissimo! Non è detto che il ristorante confermi l’orario di consegna o alcuni piatti scelti. Se fate l’ordine al telefono vi vengono date tutte le indicazioni al momento ma con l’app i tempi, paradossalmente, si allungano. Dopo aver ordinato ricordatevi allora di tenere sotto controllo le notifiche.
  5. Non rispondere al telefono: per diverse ragioni il fattorino può aver bisogno di parlare con voi. Avete indicato il numero di cellulare corretto? Lo avete a portata di mano all’orario di consegna previsto? Se andate a ritirare di persona il vostro pasto, tutto questo non è necessario, ma quando si tratta di una consegna a domicilio è importante.
  6. Attenzione alle promozioni: a volte si apre l’app già decisi sul cibo di cui si ha più voglia e si va diretti alla meta. È però un peccato perché questo strumento, rispetto alla classica telefonata o alla semplice consultazione del volantino, offre delle opportunità in più. Per esempio, quello di avere ogni giorno promozioni e sconti. Sembra un commento banale ma è uno degli errori più frequenti ovvero quello di non dare un’occhiata alle varie possibilità. E, se all’apertura dell’app vi appare un codice sconto fate subito lo screenshot della schermata per non perdervi il messaggio.
  7. Non contenersi per la troppa fame: è lo stesso consiglio di quando si esce a fare la spesa. Mai fare questi generi di acquisti quando si sta morendo di fame perché poi si rischiano di ordinare più piatti del necessario e non finirli. Certo, questo può succedere anche per ordini più tradizionali ma la facilità e la naturalezza con cui si scrolla un menu sull’app, magari ascoltando il vostro disco preferito o mentre siete sotto l’ombrellone, sono una tentazione.
  8. Confondere i menu: ci sono ristoranti che hanno menu leggermente diversi dall’app. Alcuni piatti possono essere presenti sulla carta al tavolo, ma non online. Allora controllate prima bene per non rimanere delusi e non perdere tempo.