Il Covid non si trasmette tramite cibi e gli imballaggi

28 Luglio 2021

Il ministero della salute tramite un documento del Cnas , Comitato nazionale sicurezza alimentare, chiarisce una volta per tutte che “non sono presenti evidenze scientifiche che permettano di affermare che il virus Sars-CoV-2 si trasmetta per via alimentare, attraverso gli alimenti crudi o cotti. In condizioni normali, non ci sono ancora prove che gli imballaggi contaminati trasmettano l’infezione e il rischio di contagio del virus Sars-CoV-2 attraverso il packaging e le superfici a contatto con gli alimenti appare trascurabile“.

Molte sono state le notizie che durante la pandemia hanno diffuso la convinzione che il coronavirus si potesse trasmettere attraverso i cibi e gli imballaggi, portando alcune persone, tra le più scrupolose, a sanificare le confezioni dei cibi acquistati al supermercato. La scienza parla chiaro, il virus è legato al mondo animale. Questo non vuol dire che possiamo abbassare la guardia evitando di rispettare le norme che abbiamo tutti imparato.

È stato dimostrato come il virus riesca a sopravvivere sui materiali; sul cartone ad esempio riesce a resistere fino a 24 ore mentre sul vetro addirittura 28 giorni. Il virus sopravvive ma ad oggi non ci sono prove che questo possa poi infettare l’uomo. Rimane comunque importante rispettare le regole sia per chi lavora a contatto con gli imballaggi sia per i consumatori. Mentre si fa spesa è bene mantenere la distanza interpersonale in coda, sanificare spesso le mani e ovviamente indossare la mascherina.

Coloro che lavorano nella produzione degli alimenti invece, sono già abituati a rispettare le norme igieniche dettate dall’ HACCP, ovvero l’insieme di procedure mirate a garantire la salubrità degli alimenti, che avendo come fine ultimo quello della prevenzione dalla contaminazione da parte di qualsiasi agente patogeno, sono adatte anche a prevenire la contaminazione da parte del Covid. Quindi, in casa, non c’è la necessita di sanificare ogni singolo involucro ma è importante lavare accuratamente le mani dopo averli maneggiati e prima di cucinare, preparare il cibo su un piano pulito e cuocerlo alle giuste temperature: nulla di nuovo.