6 ricette con l’anguria che dovreste provare

10 Agosto 2021

Una bella e fresca fetta di anguria è uno dei piaceri della stagione calda, sfidiamo chiunque a negarlo. Molto importante è saperla scegliere al momento dell’acquisto. Dissetante, povero di calorie ma al contempo energetico, ricco di sostanze che fanno bene all’organismo, questo frutto è davvero un bel regalo di Madre Natura. Si rivela anche sorprendentemente versatile in cucina. Ecco, dunque, alcune – e imperdibili – ricette che lo vedono protagonista.

  1. Insalata con cipolla. Non tutti lo sanno, ma l’anguria si sposa egregiamente con la cipolla rossa di Tropea, in virtù della sua dolcezza. L’importante è che quest’ultima sia tagliata molto sottile.  Chi lo apprezza, può aggiungere del cetriolo fresco affettato. Per il condimento si suggerisce la vinaigrette, emulsione a base di olio e aceto. Questo piatto è un ottimo contorno per pasti a base di pesce ma anche di carne. Vogliamo sottolineare una questione importante: l’anguria, in realtà, si presta alla preparazione delle insalate più diverse. Per esempio è da provare anche con la semplice iceberg, con il pomodoro, col pollo grigliato e tagliato a striscioline oppure con la mozzarella, per una fantasiosa rivisitazione della caprese.
  2. Spiedini anguria e feta. La feta è un ingrediente che con l’anguria dà vita a un sodalizio vincente. Ecco come preparare degli spiedini da servire all’ora dell’aperitivo: semplicemente si alternano i cubetti di cocomero – dello spessore di un paio di centimetri – a quelli di feta, a qualche fogliolina di menta e olive nere denocciolate. Prima di servire, una spruzzata di succo di limone e il gioco è fatto. 
  3. Cocomero e gamberi rossi. Questa è decisamente una portata per i palati più raffinati. Si comincia sgusciando i gamberi, aprendoli a libro ed eliminando l’intestino. Quindi si dispongono sul fondo di una pirofila e si condiscono con succo di limone, aglio tritato, sale e pepe. Si lascia marinare per un quarto d’ora e nel frattempo si taglia il cocomero a quadrettoni abbastanza larghi o a sfera, per poi insaporirli con olio, sale e pepe. Infine, su ogni quadrettone si adagiano un gambero e una fettina sottile di lime o di arancia. 
  4. Insalata di riso. Sì, l’anguria può essere il jolly di un’insalata di riso molto particolare, perfetta per chi ama sperimentare insoliti abbinamenti di sapori. Basta privarla dei semi e tagliarla a piccoli pezzi, quindi mescolarla al riso freddo insieme a qualche pomodorino, formaggio primosale e alcune foglioline di menta. Per condire, un po’ di olio extravergine di oliva, succo di limone, sale, aceto di mele e pepe nero. 
  5. Granita. Ottima come dessert ma anche come spezzafame, si prepara in poco tempo e senza gelatiera. Oltre all’anguria, gli ingredienti sono semplicemente zucchero (bianco o di canna, ma volendo si può utilizzare pure un dolcificante), acqua e succo di lime.
  6. Marmellata. un ottimo modo per gustare l’anguria anche nei mesi invernali, o comunque quando non è reperibile in commercio. Può essere utilizzata per arricchire e personalizzare diversi dolci, a cominciare da torte e crostate, ma anche semplicemente spalmata sulle fette biscottate o sul pane tostato dà enormi soddisfazioni. Con il suo colore e il profumo inconfondibile, mette subito di buonumore. Difficile prepararla? Affatto.