Home Cibo Bòn Bòn Melon, il nuovo melone rotondo e dolcissimo

Bòn Bòn Melon, il nuovo melone rotondo e dolcissimo

di Nadine Solano

Il Bon Bon Melon è una nuova varietà di melone che si produce tra Toscana e Abbruzzo: perfettamente rotondo e dal sapore dolcissimo.

Si chiama Bòn Bòn Melon, un nome rivelatore:  è il nuovo melone dalla forma perfettamente rotonda e dal sapore dolcissimo. Una novità che porta la firma della Società Agricola Fornari, storica azienda di Asola (piccolo centro in provincia di Mantova) il cui core business è rappresentato dall’Indivia Scarola e dall’Indivia Riccia, ma che produce anche altre tipologie di insalata (Riccia, Scarola, Pan di Zucchero) e la pregiata zucca Delica, per cui nel 2013 ha creato il marchio Zuccherissima. Adesso tocca a questo melone, che sta già catturando l’attenzione generale.

Le caratteristiche

Il Bòn Bòn Melon è il risultato dell’incrocio di diverse tipologie di Charentais. Può avere la buccia liscia oppure retata e non c’è il segno della fetta. In tutti i casi, presenta un grado Brix (contenuto zuccherino) superiore alla media, ovvero compreso fra 18 e 19. Attualmente viene prodotto in Toscana, ma dalla seconda metà di luglio alla seconda metà di agosto la coltivazione si sposterà nella Piana del Fucino in Abruzzo, quindi in quota, perché in quel periodo le temperature in pianura sono troppo elevate e c’è il rischio che gli zuccheri contenuti nel frutto si trasformino parzialmente in alcol; per ottenere risultati ottimali, inoltre, gli sbalzi termici fra le ore diurne e quelle notturne sono necessari. Poi si farà ritorno in Toscana, e lì la raccolta andrà avanti fino alla fine di settembre.

L’importanza del packaging

Bòn Bòn Melon è anche un nuovo brand, per il quale l’Agricola Fornari ha scelto un packaging unico nel suo genere. Le confezioni hanno un formato inedito, sono quadrate e realizzate su misura per contenere quattro meloni di pezzatura compresa fra 1,3 e 1,5 chilogrammi. I colori sono fucsia e nero (prevale decisamente il primo), gli stessi del bollino, e questo abbinamento di certo non passa inosservato.

Obiettivo finale: l’ingresso nella GDO

Fra i terreni della Toscana e quelli dell’Abruzzo, i Fornari hanno dedicato al Bòn Bòn Melon, per questo primo anno di test, in tutto 16 ettari. Attualmente il prodotto viene proposto nei mercati ortofrutticoli all’ingrosso, ma per la campagna del 2022 l’obiettivo coincide con la conquista di uno spazio anche nella Grande Distribuzione Organizzata. Le vendite, per il momento, stanno andando molto bene.

  • IMMAGINE
  • Facebook