How to: crema alla nocciola vegana

31 Agosto 2021

Versatili, proteiche, ricche di grassi buoni e dal contenuto moderato di zuccheri (se non quasi nullo qualora non amiate i gusti troppo dolci): le creme a base di frutta secca – ovviamente se fatte in casa – sono quanto di più buono e salutare possiamo utilizzare da spalmare su calde fette di pane per colazione o per farcire torte e crostate dal sapore rustico e casalingo. Che siano mandorle, pistacchi, anacardi o nocciole, realizzarle in casa è un gioco da ragazzi: una volta che avrete preso dimestichezza con il procedimento potrete sostituire la tanto amata Nutella abbandonando la versione industriale in favore di una home made, 100% naturale. Del resto, la crema alle nocciole altro non è che l’incontro tra la pasta di nocciole e altri ingredienti – cacao, olio, di semi, latte, panna o mascarpone – da scegliere di volta in volta in base all’utilizzo che dovrete farne. Vediamo insieme quali sono i passaggi da seguire, partendo proprio dalla base, ossia la pasta di nocciole.

  1. Come preparare la pasta di nocciole. Per prima cosa preriscaldate il forno a 100°C e rivestite una teglia con uno strato di carta forno sul quale distribuirete le nocciole. Lasciatele tostare per 10 minuti e comunque fino a che non risulteranno leggermente dorate. Intanto, in un pentolino fate sciogliere lo zucchero semolato – sulla quantità orientatevi in base al vostro gusto ma non eccedete mai un terzo della dose totale di nocciole utilizzate – e fate intiepidire a temperatura ambiente. Se avete scelto delle nocciole con la buccia questo è il momento per rimuoverla strofinandola con uno straccio, altrimenti trasferitele direttamente nel frullatore. Azionate a velocità media fino a che non si sarà formata una consistenza cremosa, mescolatela di tanto in tanto con un cucchiaio e proseguite in modo da far sprigionare alle nocciole tutto l’olio in esse contenuto. Come risultato dovrete ottenere un composto fluido e liscio. Aggiungete anche lo zucchero e continuate a frullare per qualche minuto.
  2. Come ottenere la crema di nocciole. La base per la vostra crema di nocciole è pronta, ora non vi resta che scegliere come arricchirla in base all’utilizzo che dovete farne. L’abbinamento più indicato per ottenere una crema della giusta consistenza e dal perfetto equilibrio di sapore prevede l’unione con il cacao, cioccolato fuso e il latte. Aggiungete gli ingredienti direttamente nel frullatore e azionate nuovamente fino ad amalgamare il tutto. In alternativa, per una versione più ricca con cui farcire Pan di Spagna o crostate, potete aggiungere la panna montata o il mascarpone che conferiranno alla vostra crema una consistenza ancora più spumosa e soffice.
  3. Versione vegana. Per gli intolleranti al lattosio o per tutti quelli che seguono un’alimentazione vegana esiste un’alternativa che non ha nulla da invidiare alla classica ricetta. Il segreto è quello di sostituire il latte con una bevanda di origine non animale – come soia, avena o riso – e di ridurre la quantità complessiva di zucchero qualora scegliate una bevanda già naturalmente dolcificata. Per il resto basterà che seguiate gli stessi passaggi della crema di nocciole tradizionale: se notate che la consistenza finale sarà troppo liquida rimediate aggiungendo una piccola parte di nocciole tritate o aumentando la quantità di cacao in polvere.