Scegliere frutta e verdura? Si fa su TikTok

7 Settembre 2021

Nonostante il primo video ufficiale, dopo alcuni sa sa prova, sia arrivato soltanto a metà giugno di quest’anno, il suo profilo TikTok sta riscuotendo successo e conta, a oggi, quasi 66mila followers e oltre 345mila visualizzazioni. Lui è Flavio Flavetta, romanissimo titolare di “Quelli che la frutta…” a Roma, azienda costituita nel 2005 insieme a Daniele Carruba, dopo aver accumulato esperienza nel campo dell’ortofrutta.

Dal suo negozio ai social

La ditta si occupa di fornire e vendere all’ingrosso frutta e verdura provenienti da aziende locali soprattutto a esercizi nel settore della ristorazione. In tutte le zone di Roma e spingendosi oltre, fino a Fiumicino e Ostia. E più, visto il suo fondatore ha deciso di mettere a disposizione la sua conoscenza sulla piattaforma social, svelando informazioni e trucchi per scegliere la frutta e le verdure migliori.

Primo contributo è quello sul cocomero. Che, come mostra Flavio, per capire se sia buono non va schiaffeggiato, ma graffiato. Perché? Lo spiega in un contenuto successivo. “Lo schiaffo ti dice solo se è bianco o meno, se suona vuoto o pieno – spiega – corri però il rischio che possa essere troppo maturo. Con il graffio, invece, se la pelle viene via facilmente il frutto è pronto.”

Da lì tutti gli altri consigli dal melone, che è buono quando il picciolo è secco, l’ananas, la cui buccia deve apparire con bordo verde e interno giallo/arancione, o il finocchio, che per capire se è fresco bisogna guardare sotto (deve essere chiaro). Come sotto bisogna guardare i peperoni, che devono avere 4 punte. Ancora avocado, pomodori, melanzane, patate, mango. Un ritorno sul cocomero per ribadire le 4 regole: colore opaco, posa bianca, dunque molto sole e “accannate co’ sti batteristi” e giù nuovamente con il graffio tattico.

Ultimo video, in attesa di nuove performance, è quello sul melone giallo, quello invernale. “Er melone giallo richiede 3 consigli: deve avere un colore giallo intenso, un picciolo arricciato tipo coda de maialino, la posa non bianca, ma piatta. Più il melone è stato a terra appoggiato, più ha ricevuto sole”. Provare per credere.