Home Mangiare Supermercati: dove si risparmia? La classifica di Altroconsumo

Supermercati: dove si risparmia? La classifica di Altroconsumo

di Marta Manzo

Un’indagine di Altroconsumo ha selezionato i punti vendita in cui è più facile risparmiare, ecco quali sono e dove si trovano.

L’ultima indagine di Altroconsumo ha individuato, in ogni città, i punti vendita in cui è più facile risparmiare. E non si parla di piccole cifre, ma di un risparmio che può arrivare a 1700 euro all’anno.

L’indagine

Per lo studio Altroconsumo ha preso in considerazione i listini di 125 categorie merceologiche, che comprendono, oltre ai prodotti alimentari, anche quelli per la casa, per la cura della persona e il cibo per gli animali. Ha quindi condotto l’indagine in 1.148 punti vendita, dislocati in 70 città in tutta Italia, considerando inoltre che gli italiani spendono in media 6.853 € all’anno per la spesa (dati Istat). 

I vincitori

Stando ai risultati, per quanto riguarda i discount la prima posizione se la aggiudica Eurospin, mentre tra supermercati e ipermercati il più conveniente è Famila. Tra i marchi privati, quello con cui si risparmia di più è Conad, con tutti i suoi prodotti, mentre il meno economico tra quelli a marchio delle diverse catene è Esselunga

I punti vendita

I più economici d’Italia sono i supermercati Rossetto di Rovigo, Brescia e l’Emisfero di Vicenza. Mentre gli store più costosi sono due Sigma, rispettivamente di Bologna e Ravenna, tre Elite e Doc di Roma e un Unes di Pavia, in cui si registra un aumento di prezzo del 33%, rispetto al più conveniente in Italia.

Dove si risparmia?

La spesa che costa di meno si fa a Rovigo, sede del negozio più conveniente d’Italia. Qui si possono risparmiare fino a 1.720 € all’anno, dato che emerge confrontando il punto vendita più economico e l’ultimo classificato. In seconda e terza posizione, invece, la spesa fatta rispettivamente a Reggio Emilia e a Modena, dove tra il supermercato più economico e quello più caro si possono risparmiare fino a 1.523 €. C’è poi c’è Ravenna (1.400 € al pari con Brescia). Anche quest’anno il Triveneto si conferma fra le zone della Penisola in cui si trovano i negozi più vantaggiosi, con ben 20 punti vendita nelle prime 30 posizioni. 

Al Centro-Sud

La differenza con molte città del Centro-sud è piuttosto significativa. Qui, scegliendo il supermercato più economico, il risparmio massimo è pari soltanto al 2%, contro il 20% di Rovigo. Le città prese in considerazione sono Potenza, Pesaro, Pistoia, Sassari, Reggio Calabria, Foggia, tutte località in cui c’è poca concorrenza.