Home Cibo Muesli o granola? Sono la stessa cosa?

Muesli o granola? Sono la stessa cosa?

di Nadine Solano

Muesli e granola ci fanno immediatamente pensare alla colazione ma sono la stessa cosa o hanno delle differenze? Scopriamolo insieme.

Dici muesli e ti viene in mente la prima colazione. Il termine granola è meno conosciuto, ma d’altra parte in molti credono che si tratti dello stesso prodotto. Insomma, che siano sinonimi. Invece no, ci sono delle differenze, sia pur non abissali. Facciamo luce sulla questione. 

Gli ingredienti

Muesli e granola hanno in comune gli ingredienti principali: fiocchi d’avena, frutta secca (noci, nocciole, mandorle), frutta disidratata (soprattutto uvetta sultanina, mirtilli rossi, mela, albicocca), semi di chia e di sesamo. Questo mix può essere arricchito in diversi modi, per esempio aggiungendo bacche di Goji, orzo, miglio, fiocchi di soia, riso soffiato. Sono tutti alimenti salutari, che contengono nutrienti essenziali quali fibre, vitamine, proteine, carboidrati ma anche acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi. 

Il metodo di preparazione

La grande differenza fra il muesli e la granola sta nel metodo di preparazione. Per quanto riguarda il muesli, gli ingredienti vengono semplicemente mescolati, ovvero consumati al naturale. Nel caso della granola, invece, si uniscono olio e miele oppure zucchero o sciroppo d’acero, che fanno da collante, per poi procedere con la tostatura in forno. 

Le conclusioni

La granola può essere definita come una versione più croccante e golosa (nonché calorica) del muesli, ma quei due step in più – l’aggiunta di olio e miele e la tostatura – influiscono sui sapori. Che risultano decisamente diversi. I muesli ha un gusto naturale, estremamente delicato. La granola è dolce e decisa. Contiene quantità più elevate non soltanto di zucchero ma anche di grassi e carboidrati, però la buona notizia è che nel complesso i valori nutrizionali risultano simili.

Molto dipende, d’altra parte, dalle varie combinazioni. Cioè – per intenderci meglio – dal contenuto delle singole confezioni. Alla luce di tutto ciò, c’è un’altra considerazione da fare: se non viene consumato insieme al latte vaccino o vegetale, allo yogurt, al succo di frutta, il muesli può risultare poco soddisfacente per il palato; qualcuno, anche in questi casi, preferisce dolcificare in qualche modo, per esempio con lo zucchero di canna. La granola è ottima, sì, insieme alle suddette bevande. Però non bisogna aggiungere nulla e anche gustata da sola, come snack, regala grandi soddisfazioni. L’ultima parola? Dipende dai gusti personali.