Home Mangiare Napoli veg: 9 ristoranti da provare

Napoli veg: 9 ristoranti da provare

di Nicoletta Guglielmucci

Dove mangiare vegetariano o vegano a Napoli? Ecco 9 indirizzi da segnare per assaggiare piatti plant based di qualità.

Vegetariani, vegani, o semplicemente onnivori curiosi di provare la cucina a base vegetale, Napoli è la città che fa per voi. Non solo pizza, quindi; la rinomata fantasia e l’intraprendenza dei napoletani ha abbracciato da tempo anche la cucina vegana e vegetariana con tante proposte originali alla portata di tutti. Anche a Napoli è possibile mangiare cucina vegetariana e vegana di qualitàSe quest’anno quasi un milione e mezzo di persone in Italia ha dichiarato di seguire una dieta a base vegetale, secondo il Rapporto Coop 2021, possiamo dire che gli imprenditori e i ristoratori napoletani non si sono fatti trovare impreparati per affrontare la sempre più trascinante onda veg con lo spirito che li contraddistingue, e sempre all’insegna dell’accoglienza e del buon cibo. Girovagando per la città si possono trovare già da qualche anno vari ristoranti vegetariani e vegani, bistrot e take-away dedicati alla cucina vegetale e, sempre più numerose, proposte di piatti e variazioni plant-based anche nei menu dei locali più famosi. 

  1. Vitto Pitagorico Piazza Museo 15. Ristorante vegano, vegetariano e crudista, offre ricette ricercate e completamente vegetali, piatti senza glutine e pizze con formaggio vegan. Un menu che vuole sorprendere anche i più scettici: tra gli antipasti, la caprese viene proposta con una stratificazione di pomodoro con ricotta di semi di canapa e pesto di noci e basilico, continuando con una ricca selezione di primi piatti, dai più tradizionali paccheri con ragù affumicato, fino alle ricette d’ispirazione orientale, come le linguine di riso con verdure in salsa di soia, zenzero, lime, peperoncino, e mandorle tostate. Infine, i dolci – soprattutto nelle proposte crudiste – confermano la proposta di livello della cucina vegetale del ristorante.
  2. Piperita Vomero – Via Guido Cortese 19/21. Nel quartiere più mondano della città, un’oasi di tranquillità accoglie tutti: onnivori, vegani e vegetariani si ritrovano nel colorato dehor del locale per gustare non solo piatti vegetali curatissimi come la carbonara veg, anche pizze realizzate con diversi impasti integrali di canapa, multicereali e grano arso, e verdure di stagione. A coronamento dell’ampia proposta del menu, anche una buona selezione di vini e succulenti dolci vegani e vegetariani.
  3. Amico Bio. Un sorriso Integrale – Vico San Pietro a Majella, 6. Da oltre vent’anni una garanzia per chi vuole mangiare vegetariano e vegano in pieno centro città. L’atmosfera è rilassata, le specialità sono realizzate con prodotti biologici, mentre il menu, che prevede qualche incursione nella cucina mediorientale, varia quasi quotidianamente per garantire l’utilizzo di prodotti freschi, appena raccolti e cucinati al momento. L’ottimo rapporto qualità/prezzo ne fanno uno dei ristoranti preferiti dai turisti, e non solo.
  4. Cavoli Nostri – Via Palepoli, 32. Il ristorante guidato dalla giovane chef Diana Ciani propone una cucina vegetale elaborata a partire da ingredienti biologici di alta qualità: semi, cereali e spezie affiancano prodotti innovativi come quelli proteici sostituti di carne. Un menu stagionale che vuole sperimentare ma anche strizzare l’occhio ai classici della tradizione: pasta alla nerano, polpette di legumi al sugo, parmigiana rivisitata, ma anche pietanze più veloci come tapas, zuppe, insalate, centrifughe e bowls, pensate per soddisfare la domanda dei turisti che affollano il lungomare.
  5. Officina Vegana – Via Sedile di porto, 71. Punto fisso per il pranzo di universitari, lavoratori e turisti il piccolo locale gestito da giovani imprenditori offre giornalmente piatti vegani, con una cucina etica, metodi di cottura alternativi, abbinamenti sempre freschi e ingredienti homemade. Si possono gustare piatti caldi, wrap, panini e dolci vegani.
  6. O’Grin – Via Mezzocannone, 83. A pochi passi da Officina Vegana un altro locale molto frequentato in pausa pranzo è O’Grin, un fast food veg che propone piatti generosi per pasti bilanciati e nutrienti.
  7. Sbuccia e Bevi Vegan House – Via Duomo 238. Una piccola mecca per tutti i vegani golosi della città, il locale dello chef Domenico Grieco è conosciuto e amato oltre che per i pranzi veloci cucinati con verdure di stagione, i fantasiosi panini e gli estratti rinfrescanti anche per la vasta proposta di dolci di alta pasticceria rigorosamente vegani: dal vegan babbà al veganmisù, dalla bavarese alla tarte au citron. 
  8. Una menzione speciale al menu di Ciro Salvo 50 Kalò, in Piazza Sannazaro, 201/c, che ha inserito la segnalazione delle pizze vegetariane e quelle vegane ma anche veganizzabili. Una classica marinara, ad esempio, può essere arricchita con ingredienti tipici della cucina napoletana come scarola, olive e pomodori freschi.
  9. Pioniera della veganizzazione dei classici fritti napoletani, Isabella De Charme, in Via Arena della Sanità 27, da un anno ha incrementato nella sua proposta la frittatina, l’arancino e il crocchè vegani, oltre alle irresistibili pizze fritte realizzate con formaggi vegani, scarole, melanzane o finocchi.