Home Mangiare Iginio Massari apre a Firenze

Iginio Massari apre a Firenze

di Silvia Paceto

Iginio Massari ha aperto, a Firenze, il suo punto vendita più grande d’Italia, all’interno dell’Hotel Helvetia & Bristol Firenze.

Ci sono i maritozzi con la panna e i macaron, le gelatine di frutta e soprattutto la mitica torta Setteveli. I panettoni che apparivano in vetrina il primo giorno sono andati subito a ruba. L’apertura della Galleria Iginio Massari a Firenze ha lasciato il segno in città. Il lussuoso locale, annesso all’hotel Helvetia & Bristol Firenze – Starhotels Collezione, in questi giorni assomiglia a un tempio laico dove il pellegrinaggio è incessante.

Tutti in fila in via de’ Vecchietti, per entrare a fare colazione dal guadagnare uno dei tavolini per gustare una pasta firmata dal re dei pasticceri. Poco importa che i prezzi siano tutt’altro che modici: dal maritozzo a 5 euro alla brioche farcita a soli 2 euro, niente a che vedere certo con le gelatine di frutta a 85 euro al kg e le praline e i cremini a 100 euro al kg.

La galleria fiorentina è il punto vendita più grande d’Italia per Massari e si va ad aggiungere alla storica pasticceria di Brescia e a quelle di Milano, Torino, Verona, senza dimenticare gli undici Pop-Up Store attualmente aperti. Due gli ingressi e due le vetrine da cui occhieggiano i dolci del maestro. Di grandi dimensioni gli spazi, 350 metri quadrati arredati con mobili di design dai colori sorbetto per esaltare gli elementi e le decorazioni originali del palazzo d’epoca, che ospita pure l’albergo.

L’elegante pasticceria si inserisce nella nuova ala dell’Helvetia & Bristol e si aggiunge alle nuove camere & suites firmate Anouska Hempel, al Cibrèo Ristorante che ha aperto pochi mesi fa ed alla nuova SPA in apertura a inizio 2022. La Galleria Iginio Massari è aperta tutti i giorni, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20 e la domenica dalle 9 alle 20. Massari è affiancato in questa nuova apertura dai figli, Debora e Nicola. Lo staff fiorentino può contare su trenta persone di cui ben sei pasticceri.

Firenze è città che amo da sempre ed espressione di pura ed eterna bellezza – il commento che arriva da Brescia dal maestro Massari – siamo onorati di poter contribuire a questo importante salotto culturale con un punto di ritrovo in cui vogliamo che gli amici fiorentini, e non solo, si sentano a casa”. Ad oggi non si ha ancora certezza della data per l’inaugurazione ufficiale della pasticceria, prevista per metà gennaio. Intanto gli affari vanno a gonfie vele e Massari è sulla bocca di tutti.