Home Cibo 8 ricette con i broccoli per disintossicarsi dai bagordi delle feste

8 ricette con i broccoli per disintossicarsi dai bagordi delle feste

di Marta Manzo

I broccoli sono la verdura ideale per disintossicarsi dai bagordi delle feste, ma come prepararli? Ecco 8 ricette da provare.

Ci risiamo, ancora e ancora. Feste finite, bagordi totali, chili di troppo e soprattutto quella sensazione di fegato stanco dovuta alle mangiate infinite dei giorni di festa. Che se da un lato vorremmo continuare a nutrirci senza soluzione di continuità, con le gambe perennemente sotto il tavolo, dall’altro avvertiamo questo corpo che non ce la fa più e che ci chiede pietà. Come coniughiamo queste due opposte volontà? Mangiando broccoli. No, non storcete il naso. Sono un buon compromesso di gusto e leggerezza per disintossicarsi dai pranzi e dalle cene. A patto, certo, di prepararli seguendo una delle 8 ricette che vi consigliamo qui sotto. 

  1. Crema di broccoli. La ricetta light per eccellenza a base di broccoli è la crema, la vellutata. Pochissime calorie, molto saziante, prevede di cuocere gli ortaggi con le patate nel brodo vegetale, per poi frullare e condire il tutto, se piace, con formaggio grattugiato, olio a crudo e pepe. 
  2. Pesto di broccoli. Con la stessa modalità della vellutata si prepara il pesto di broccoli. È un’ottima soluzione, peraltro, per non gettare via le coste esterne e il torsolo, un bell’antispreco in effetti. Tempo di esecuzione? Pochi minuti. Si prende il broccolo, si cuoce a pezzi al vapore oppure bollito, si mette nel bicchiere del minipimer insieme a formaggio grattugiato sale, pepe, qualche mandorla tritata grossolanamente e un po’ d’acqua di cottura (quanto basta) e si procede a frullare. Risultato garantito.
  3. Sformato di broccoli e ricotta. Altra ricetta di sicura riuscita e veramente molto buona è quella degli sformati di broccoli con la ricotta. Si cuociono i broccoli sempre bolliti o al vapore, si asciugano, si tritano grossolanamente in una ciotola e vi si aggiungono nell’ordine: ricotta, parmigiano, sale, pepe, il tuorlo di un uovo e l’albume montato a neve ferma. Si versa il composto in stampini monoporzione e si cuoce tutto in forno a 180°C per circa 40 minuti. 
  4. Minestra broccoli e arzilla. Tipica della cucina romana, la minestra broccoli e arzilla (la razza), si prepara lessando il pesce in abbondante acqua con carote, sedano e mezza cipolla. Si scola l’arzilla, si trasferisce l’acqua di cottura in una seconda casseruola e si usa per cuocere le cime di broccolo. In un’altra padella, intanto si tritano aglio e prezzemolo e si aggiungono all’olio Evo e a qualche alice, sfumando poi con vino bianco. Quindi si versa la salsa di pomodoro e si cuoce per circa 10-15 minuti. Dopodiché si unisce tutto. 
  5. Burger di broccoli. Secondo piatto in questa nostra versione vegano leggero e saporito, i burger di broccoli mixano le verdure lessate con le patate, senza uova o formaggio, per poi passarle nel pangrattato e cuocerle nel forno. Per legare il composto ed evitare che si aprano in cottura si sfrutta l’amido delle patate e il pangrattato, senza unire altri ingredienti. Se non ci sono restrizioni alimentari si possono arricchire con formaggio grattugiato, uova o altre verdure di stagione
  6. Frittata con i broccoli, al forno. Molto più leggera della variante in padella, la frittata con i broccoli al forno ha poche calorie. Si prepara, per 4 persone, con mezzo chilo di broccoli, 6 uova, 3 cucchiai di pangrattato, sale, pepe e un cucchiaio d’olio. E si cuoce in forno a 180°C per una 40ina di minuti. Per una versione ulteriormente più leggera, al posto dell’uovo intero, si possono usare anche soltanto gli albumi. Il sapore, ovviamente, cambia. 
  7. Broccoli gratinati. Con il forno già acceso perché non approfittarne per preparare dei broccoli gratinati. La ricetta è la stessa per tutte le altre verdure: broccoli già bolliti, magari al dente, pangrattato, olio, formaggio grattugiato, sale e pepe. Il bello di questa ricetta è che lascia a voi la scelta: a seconda di quante calorie vorrete ingurgitare, potete infatti decidere quanto olio, quanto pangrattato e quanto formaggio mettere prima di infornare. 
  8. Broccoli al vapore con limone e pinoli. Non vi lasciate ingannare dall’aria ospedaliera. I broccoli al vapore con limone e pinoli sono veramente piacevoli al palato. E, avrete capito, si preparano in fretta. Basta cuocere le cime di broccolo al vapore per circa 15 minuti, nel frattempo tostare i pinoli in padella, grattugiare la scorza di limone e spremerne il succo. A cottura terminata si lascia freddare leggermente il broccolo, si condisce in un’insalatiera con gli altri ingredienti et voilà.