Home Chef Dal Noma al Cipriani: Riccardo Canella torna in Italia e scuote la scena food di Venezia

Dal Noma al Cipriani: Riccardo Canella torna in Italia e scuote la scena food di Venezia

di Alessandra Gesuelli

Riccardo Canella, per 8 anni sous chef di René Redzepi al Noma di Copenaghen, è il nuovo Executive Chef del Cipriani di Venezia.

C’è aria di grandi cambiamenti a Venezia dopo l’annuncio dell’arrivo di Riccardo Canella come Executive Chef del Cipriani, la cui riapertura per la stagione 2022 è prevista per il 10 marzo. Una nomina significativa che conferma la volontà del leggendario hotel di rinnovare e non poco la proposta food ma anche un bello scossone per la scena ristorativa di Venezia, sempre un po’ sorniona, nonostante non manchino nomi e segni importanti di rinnovo (anche nella scena bar).

Un ritorno a casa

 © Belmond/Federico Ciamei

Il giovane chef, classe 1985, padovano d’origine, torna così a casa, in Italia e nella sua regione, dopo anni all’estero. E che estero: per 7 anni con René Redzepi come Sous Chef del Noma di Copenaghen. E questo per citare solo l’ultima delle sue collaborazioni. Canella ha infatti lavorato con alcuni dei più grandi maestri, quali Gualtiero Marchesi, Fabrizio Molteni, Massimiliano Alajmo. “Ritornare in Italia, entrando in punta di piedi in quella che è la mia terra d’origine, in un panorama così magico e misterioso come Venezia, è l’unica strada che avrei intrapreso per mettermi alla prova in questo momento della mia carriera. Sono felice ed estremamente fortunato di dar voce finalmente al mio modo di cucinare attraverso questo territorio ricco di storie e tesori da portare alla luce” ha detto Canella.

Ritorno all’Oro da maggio

Riccardo Canella prende innanzitutto le redini del rinomato Ristorante Oro, che riapre da maggio, tornando alla sua formula originaria, dopo l’esperimento del one table, nato negli ultimi due anni dal periodo pandemico. Come Executive per tutta la struttura, lo chef seguirà anche il Cip’s Club, in cucina resta Roberto Gatto, il Porticciolo, affacciato tra la piscina e il canale di San Giorgio, e il Bar Gabbiano, nonché cene private ed eventi. “Sono entusiasta che uno chef giovane, dinamico ma con già grande esperienza, come Riccardo entri a far parte del team del Cipriani. Riccardo ha una personalità originale ed un talento riconosciuto internazionalmente. Il suo arrivo a Venezia è indicativo della profonda rivoluzione gastronomica che, da qualche anno, la città sta vivendo e che il Cipriani abbraccia. Sono convinto che chef Canella saprà coniugare ed elevare la grande qualità e la voglia di innovazione sui quali, non solo a livello gastronomico, il Cipriani sta investendo” ha commentato Marco Novella, Managing Director del Cipriani.