Home How to Ghiaccia reale e glassa, quali sono le differenze?

Ghiaccia reale e glassa, quali sono le differenze?

di Alessia Dalla Massara

Conoscete le differenze tra glassa all’acqua e ghiaccia reale? Ve le spieghiamo qui. Per non commettere più errori.

Facilmente confondibili, in realtà queste due preparazioni base del mondo della pasticceria sono molto più diverse di quanto si immagini. La scelta della glassa all’acqua piuttosto che della ghiaccia reale potrebbe compromettere il risultato finale della vostra decorazione lasciandovi con il consueto dubbio amletico: cosa ho sbagliato? Anche se avete seguito con attenzione tutti i passaggi di preparazione basta sbagliare il metodo di utilizzo per vanificare tutti i vostri sforzi. Vediamo insieme, allora, quali sono le principali differenze tra la ghiaccia reale e la glassa all’acqua, e soprattutto, come utilizzarle nel migliore dei modi per decorare torte, biscotti, bignè o cupcake.

Consistenza e metodo di preparazione

La principale differenza sta proprio nella consistenza: più densa e corposa nel caso della ghiaccia reale, più liquida e acquosa per la glassa. In realtà, la ragione di questa diversità risiede nel differente metodo di preparazione che, a partire dallo zucchero a velo come ingrediente comune, vede ora l’aggiunta di albume, ora dell’acqua bollente. La glassa all’acqua viene, infatti, preparata portando a bollore dell’acqua in un pentolino e aggiungendo poco alla volta lo zucchero a velo. Basterà mescolare con una frusta a mano o con un cucchiaio per ottenere un composto fluido e privo di grumi. Discorso in parte diverso per la ghiaccia reale in cui lo zucchero a velo viene aggiunto all’albume montato a neve insieme a qualche goccia di succo di limone. Lavorate il tutto con delle fruste elettriche fino a che il composto non risulti bello denso e compatto. In entrambi i casi, qualora voleste dare una nota di colore alle vostre preparazioni, potete aggiungere qualche goccia di colorante alimentare in gel o in polvere, fino a che non raggiungiate l’intensità desiderata.

Come utilizzarle

La diversa densità comporta anche un differente utilizzo della ghiaccia reale rispetto alla glassa all’acqua. Quest’ultima, per esempio, è perfetta per ricoprire i biscotti o la superficie delle torte con uno strato liscio e uniforme. La ghiaccia reale, invece, è ideale per ottenere delle scritte o dei disegni in rilievo su biscotti e pancake. La maggiore densità, infatti, la rende meno adatta a livellarsi e la maggiore velocità di asciugatura è particolarmente necessaria quando si tratta di piccole decorazioni. Basterà riempire una sac à poche, tagliare la punta e inserire il beccuccio della dimensione più adatta: a questo punto, potrete sbizzarrirvi con le decorazioni che più preferite. Non dimenticatevi, inoltre, che la ghiaccia reale si rivela anche un ottimo collante alimentare qualora dobbiate fissare sulla superficie dei vostri dolci delle parti in pasta di zucchero o altre applicazioni alimentari.