Home Cibo Economia domestica: 20 ricette senza accendere il gas

Economia domestica: 20 ricette senza accendere il gas

di Marta Manzo

Siete in crisi per l’aumento dei costi del gas? Ecco la soluzione: 20 ricette che potete realizzare senza accendere i fornelli.

Combattere il caro-bollette? In attesa di un reale intervento da parte del governo l’unica cosa che possiamo fare, anche se potrebbe non bastare, è di utilizzare i fornelli il meno possibile. Copiare un po’, cioè, quel che facciamo in estate, quando di preparare cibi sul gas non ne vogliamo proprio sapere. È ancora un po’ freddo, direte voi. E non avete torto. Fortuna vuole che, nelle nostre case, ci siano molti elettrodomestici in grado di sopperire un po’ ai consumi eccessivi. Qui vi avevamo raccontato quali sono quelli che consumano di più (vi conviene continuare a non usarli) e di conseguenza i più economici. Su cui possiamo contare anche ora che abbiamo bisogno di essere più accorti, senza rinunciare alle cotture o a un pasto caldo. Ecco spiegato, allora, perché abbiamo deciso di suggerirvi 20 ricette da preparare senza accendere il gas. Ne abbiamo scelte 5 per ogni elettrodomestico: Bimby, microonde, friggitrice ad aria. E lavastoviglie. Perché tanto, alla fine, i piatti li laviamo lo stesso. E quindi tanto vale ottimizzare.

Bimby

  1. Minestrone con il Bimby. Per cuocere un minestrone il Bimby consuma consuma 1,5kwh solo per portare l’acqua a ebollizione e 0,5kwh per cuocere le verdure. Prendendo questo come esempio, allora, si consumeranno in media 0,5kwh, per un prezzo di 15 centesimi l’ora. Un buon affare per prepararne uno con rapidità. 
  2. Burger alle zucchine e formaggio con il Bimby. I burger alle zucchine e formaggio sono un secondo piatto e leggero e sfizioso che si può preparare velocemente con il Bimby. Per la ricetta intera seguite questo link
  3. Tortino di alici con pomodorini con Bimby. Un’altra preparazione molto pratica è quella del tortino di alici con pomodorini. Secondo di pesce semplice da preparare, prevede pochi ingredienti: alici, pomodorini, pane in cassetta, pecorino e aromi. Si prepara in 40 minuti, ma cuoce per soli 25. La ricetta è qui
  4. Vellutata di spinaci. La vellutata di spinaci è ancora più veloce. Prevede aglio, le foglioline di un rametto di timo e l’olio, rosolare 3minuti a 100°C Vel 1. Poi togliere l’aglio, aggiungere gli spinaci, le patate tagliate a cubetti, regolate di sale e di pepe e unite l’acqua e cuocere 20 Minuti 100°C Vel 1. Finito di cuocere, frullare 40 secondi a Vel 7. Quindi aggiungere il formaggio cremoso ed emulsionate 30 Secondi Vel 6. Togliere la vellutata dal boccale, metterla in una ciotola, decorare con un rametto di timo e servire subito. 
  5. Zuppa di orzo, curry e lenticchie. Per questa ricetta nel boccale vanno cipolla e carota a pezzi, da tritare velocemente, quindi si aggiunge l’orzo, insieme al sale, poi si uniscono lenticchie e curry. Per tutti i dettagli consultate qui

Microonde

  1. Lasagne al microonde. Le lasagne al microonde si preparano in 15 minuti. Per farla ulteriormente più economica vi consigliamo – ahinoi – di acquistare un ragù e una besciamella pronti, così da evitare i fornelli.  Anche per la pasta, sceglietene una già pronta dal banco frigo, di quelle fresche che non prevedono cottura. Fate quindi almeno 5 strati, chiudendo sull’ultima sfoglia di pasta con besciamella e formaggio, aggiungete un pochino di latte sui bordi e siete pronti a infornare: 15 minuti a 350 w con funzione grill e sono pronte.
  2. Pollo vino bianco e origano. Altra ricetta saporita che non richiede più di 15 minuti è quella del pollo con vino bianco e origano. In una pirofila alta di vetro  – altezza 8 cm, diametro 20 – mettiamo 3 sovracosce di pollo senza pelle (vanno bene anche i fusi), 1 spicchio d’aglio intero sbucciato, 100 ml di vino bianco, 100 ml d’acqua, una spolverizzata di origano secco, a gusto sale e pepe. Per evitare schizzi, copriamo con il coperchio da microonde, o in alternativa con l’apposita pellicola, da bucherellare leggermente. Quindi via, in forno solo microonde a 600 w per circa 12-15 minuti. 
  3. Sformato di zucchine al microonde. Con una teglia più bassa sempre in pyrex si prepara velocemente lo sformato di zucchine. Per una teglia da 28cm di diametro, alta 3,5 servono 3 zucchine, fiordilatte, formaggio grattugiato, sale, pepe. Se cercate un effetto esteticamente più gradevole tagliate le zucchine a rondelle di circa mezzo centimetro, disponendole a raggiera. In alternativa tagliatele per la lunghezza, ottenendo così delle strisce, da comporre come una lasagna. Formate gli strati, con al centro il fiordilatte a pezzi, spolverando l’ultimo con il formaggio grattugiato. Infilate, in forno, per i primi 10 minuti a 850 w soltanto microonde, poi per i restanti 10 aggiungendo anche con il grill. 
  4. Pasta e ceci al microonde. Una ricetta così tradizionale si può preparare al microonde grazie alla vasocottura. E bastano pochissimi minuti. Per una porzione servono 10g di cipolla, 10g di carote, 1 cucchiaio d’olio, 1/2 cucchiaino di brodo vegetale liofilizzato, 70 gr ceci, 50g di pasta, 80 g di polpa di pomodoro, 100ml di acqua, sale, pepe e rosmarino. Si parte soffriggendo cipolla e carota nell’olio in un vasetto da 500 ml senza coperchio nel microonde per 2 minuti a 750 watt. Quindi, si aggiungono i ceci, il rosmarino, il sale, la pasta, il brodo, la polpa di pomodoro e l’acqua e si mescola tutto. Si chiude con il tappo, la guarnizione e i 4 gancetti per cuocere nel microonde. E si cuoce a 750 watt per 6 minuti. Quindi si lascia riposare il vasetto per 20 minuti poi la pasta e ceci è pronta.  
  5. Frittata al microonde. Due minuti ed è pronta la frittata al microonde. Da condire come si preferisce, la versione base soltanto con le uova prevede di sbatterle direttamente nella cocotte in cui verrà cotta. La ricetta è quella classica che seguite sempre: uova, con latte, olio, parmigiano, prezzemolo, un pizzico di sale. Basta cuocere a massima potenza con coperchio adatto al microonde o piatto capovolto per un paio di minuti. 

Friggitrice ad aria

  1. Polpette in friggitrice ad aria. Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, le polpette nella friggitrice ad aria vengono benissimo. L’impasto è quello classico, la cottura diversa dal solito: bisogna poggiarle nel cestello della airfryer senza ammassarle e farle cuocere a 200°C per 10-12 minuti o fino a cottura completa.  La ricetta integrale la trovate qui. 
  2. Anelli di calamaro fritti ad aria. Il pesce si cuoce molto velocemente nella friggitrice ad aria. E gli anelli fritti di calamaro sono perfetti per essere portati in tavola in pochi minuti. Basta passare 300g di calamari freschi tagliati ad anelli nella farina, quindi, spruzzare il fondo della airfryer con l’olio spray. Mettere i calamari nel cestello, quindi cuocere a 200°C per 7-8 minuti circa. 
  3. nuggets di pollo Nuggets di pollo. Per preparare i nuggets di pollo servono 500g di petto di pollo, 50g di farina 00, 2 uova, il succo di mezzo limone, sale e 150g di cornflakes per la panatura esterna. Una volta preparati con il metodo classico, cuociono in airfryer per circa 20 minuti a 180°C. Avendo cura, però, di rigirarli a metà cottura. 
  4. Feta al cartoccio. Si tratta della versione fritta ad aria della feta al cartoccio vista su TikTok. Quindi, per prepararla servono la feta, i pomodorini, l’aglio, le spezie a piacere. E se normalmente si prepara in mezz’ora, la feta al cartoccio nella airfryer è pronta in soli 8 minuti a 180°C. 
  5. Torta al cioccolato ad ariaTorta al cioccolato ad aria. Con la airfryer si ottimizzano anche i tempi per i dolci. E la torta al cioccolato ad aria è uno di quelli che è possibile realizzare sfruttando l’elettrodomestico. Si tratta di una torta al cioccolato soffice e leggera, facilissima da realizzare e che si presta alla colazione, alla merenda o come base da farcire e decorare all’occorrenza. Per diminuire i tempi di cottura, vi consigliamo di usare una tortiera ad anello. La torta al cioccolato ad aria può essere considerata come una base da aromatizzare con cannella, vaniglia, scorzette di agrumi o da arricchire con gocce di cioccolato. La ricetta è qui

Lavastoviglie

  1. Uova sode, barzotte, a la coque. Perché non approfittare del lavaggio dei piatti per cuocere qualche uovo? A seconda dei vari programmi della lavastoviglie, infatti, si otterranno cotture diverse. Bisogna mettere le uova in un barattolo a chiusura ermetica riempito d’acqua, posizionare il barattolo nella lavastoviglie. Con il lavaggio intensivo, che raggiunge i 70 – 75 °C, è possibile cuocere delle ottime uova sode; con il lavaggio normale, tra i 60 – 65°C quelle barzotte, con l’economico quelle a la coque.
  2. Salmone. Il suggerimento per il salmone cotto in lavastoviglie arriva direttamente dal sito di Ikea e prevede 200g di filetto di salmone, olio extravergine d’oliva delicato, sale e pepe. Bisogna pulire il salmone da eventuali lische, quindi, tamponarlo bene e metterlo in un contenitore con chiusura a tenuta, insieme a finocchietto e un pizzico di sale e pepe. Quindi, mettere il contenitore in lavastoviglie in mezzo ai piatti da lavare e avviare. Il salmone dovrà cuocere per circa 30 minuti con il lavaggio a 65°C.
  3. Bocconcini di pollo. Pollo e tacchino, parimenti, si prestano molto bene alla vasocottura in lavastoviglie. Basta tagliare la carne a pezzetti di dimensioni uguali, inserirla in un sacchetto e aggiungere le spezie che preferiamo. Quindi, posizionare il sacchetto ben chiuso all’interno dell’elettrodomestico e selezionare un lavaggio completo.
  4. Curry di verdure. Con una cipolla, 4 zucchine e 4 carote, condite con sale, un cucchiaio di miele, due cucchiai di latte di cocco e un cucchiaino di curry si prepara un ottimo curry di verdure in lavastoviglie. Bisogna chiudere tutto in un sacchetto per sottovuoto e cuocere con un programma normale, se vogliamo le verdure croccanti, o con uno intensivo se le preferiamo più morbide. 
  5. Mele cotte. Anche le mele cotte si possono preparare così. Bisogna lavarle, sbucciarle, tagliarle a tocchetti, metterle nel barattolo e poi condirle con succo di limone e zucchero e spezie a piacere. Quindi, chiusi i barattoli, far fare loro un bel lavaggio rapido.