Home Mangiare Negozi Botteghe Palermo: 4 botteghe alimentari con cucina da provare subito

Palermo: 4 botteghe alimentari con cucina da provare subito

di Salvatore Spatafora

Palermo è una città ricca di storia e di piatti tipici da gustare. Ecco 4 botteghe alimentari con cucina a cui non potrete resistere.

Nel capoluogo siciliano sembra riscuotere un gran successo – come del resto già avviene nelle altre città italiane – la formula della bottega alimentare con cucina. La notizia non sorprende affatto se si pensa che il format, per quanto originale, affonda le sue radici in un baluardo della tradizione nostrana ovvero la bottega di quartiere, di nostalgica memoria. Luoghi intimi e rassicuranti, dove si andava per far la spesa e per comprare quella specialità gourmet proveniente da un paese lontano, lasciandosi guidare dai saggi consigli del bottegaio di fiducia. E non è un caso che le gastronomie moderne, anche nella scelta dell’arredamento, puntino tutto su atmosfere dal sapore vintage, quasi a rimarcare questa voglia – in un periodo storico dettato dall’incertezza – di ritorno alle cose buone di un tempo e al valore profondo delle relazioni umani. Fatta questa premessa, ecco 4 gastronomie d’autore recentemente inaugurate a Palermo, più uno spazio per golosi dove a far da padrone di casa c’è un oste-sommelier

  1. Pomo&Pomo – Via Catania 57. Dopo il successo di Sikulo Bistrot e Sikulo Al Volo, i poliedrici imprenditori e cugini Massimo e Mauro Pomo rilanciano con Pomo&Pomo, nuovo emporio enogastronomico con cucina aperto lo scorso dicembre a pochi metri dalle altre due insegne: uno spazio intimo e accogliente dove perdersi tra i prodotti da dispensa, selezionati in giro per l’Italia dai migliori artigiani del gusto. E poi ci sono l’enoteca e i banchi del fresco, ben distinti in frutta e verdura, carni crude, macelleria, gastronomia, salumeria. Dalla spesa fino all’evoluzione del self-restaurant dove in un attimo è possibile scegliere, dagli scaffali e dal banco, cosa consumare in loco per il pranzo o la cena. Ci si accomoda all’interno oppure nei tavoli disposti nel curato dehors fuori l’emporio. Tantissimi i tagli di carne selezionata e frollata tra cui scegliere, e poi il salmone Upstream di Claudio Cerati, gli erborinati di Beppino Occelli, le stracciatelle di burrata di Andria, il prosciutto artigianale di Morselli, senza dimenticare ortaggi e frutta da coltivazione biologica provenienti dall’orto dei Pomo, ubicato nelle verdissime campagne di Menfi in provincia di Agrigento. Il menu alla carta prevede antipasti, primi, secondi, dolci, pizze e burger elaborati, solo ed esclusivamente, con i prodotti in vendita all’Emporio, nel pieno rispetto dell’ambiente e del consumo sostenibile: ne sono esempio l’ormai amatissimo dai clienti uovo pochè fritto al panko su pesto di rucola e fonduta di Piacentino Ennese, cosi come il tagliere degustazione di salumi e formaggi o il cous cous dell’Emporio, incocciato a mano e disponibile anche in versione vegetariana. Pomo&Pomo è aperto tutti i giorni: lunedì dalle 10 alle 20; martedì/sabato dalle 9 alle 23; la domenica dalle 10 alle 15 e dalle 19.00 alle 23.
  2. Monolocale – Via Francesco Guardione 88. Locale è il format enogastronomico ideato dalla famiglia Bellavista che racchiude in sé ristorante, pizzeria e cocktail bar, frequentato soprattutto la sera dai più giovani. Monolocale è, invece, la bottega alimentare, ricavata all’interno di un vecchio magazzino e inaugurata a gennaio 2022 per completare l’offerta anche nella fascia diurna: al banco e allo scaffale una proposta di prodotti locali (acciughe di Aspra, mozzarelle di bufala di Ragusa, dolci di Raffadali, salumi e formaggi consegnati ogni due giorni da piccoli produttori siciliani), nazionali e presidi slow food (fava cottoia di Modica, lenticchia di Ustica, fagioli Cosaruciaru, Ragusano DOP). Monolocale è la tappa ideale anche per un pranzo – o spuntino veloce – a base di panini cunzati (imbottiti): muffuletta con straccetti di maialino cotti a bassa temperatura, porro fritto e maionese affumicata oppure il francesino con polpo fritto, ricotta fresca e capuliato di pomodoro o ancora la rosetta con mortadella, cacio San Nicola e gelatina al limone. Ottimo il rapporto qualità prezzo: da 4€ a 10€. E c’è pure il piattino, ricordo nostalgico di quando il salumiere con solo 5 mila lire preparava su richiesta un piattino con salumi, formaggi e altre specialità del bancone. Da segnalare anche pane, focacce e biscotti sfornati quotidianamente dal mastro di Monolocale. Ci si accomoda all’interno oppure nella pedana esterna, in un ambiente rilassato e ben curato. Monolocale è aperto tutti i giorni, tranne la domenica, con orario continuato dalle 10 alle 20
  3. Di Fetta in Fetta – Piazza Europa 15. La storia di questa salumeria di quartiere a conduzione familiare comincia nel 1999 e, nel corso del tempo, si evolve fino all’attuale impostazione di gastronomia con cucina, con il nome Di Fetta in Fetta. Il locale oggi si trova in una zona residenziale in prossimità dello Stadio Comunale Renzo Barbera di Palermo. Ottima la selezione di salumi e formaggi, ma il vero punto di forza sono l’enoteca, con una vasta gamma di etichette dall’Italia e dal mondo, compresi champagne e distillati, e poi il rapporto diretto con il personale. Nel 2018 il titolare Claudio Lo Voi decide di ampliare l’offerta con la formula ristorante: sia a pranzo che a cena ci si può accomodare nei tavoli all’interno o nella pedana esterna, in un contesto decisamente informale e gradevole. Prezzo medio: 20€ (vino escluso). Inoltre, tutte le proposte del menu sono sempre disponibili anche per il servizio di asporto e le consegne a domicilio. Tra i piatti del giorno, segnaliamo i bucatini con le sarde e l’hamburger palermitano, i clienti abituali ordinano sempre le pinse, disponibili in vari gusti, da condividere al tavolo. Dal banco, invece, lo sfincione – e in generale i prodotti da forno prodotti in casa – o un tagliere da comporre sul momento. Di Fetta in Fetta è aperto tutti i giorni, tranne la domenica, dalle 7:30 per la prima colazione fino a mezzanotte.
  4. Retrobottega – Via La Farina 14. Infine segnaliamo la nuova insegna di Prezzemolo&Vitale, azienda familiare di gastronomia e vendita al dettaglio molto nota a Palermo, con ben sette sedi in città e altre quattro a Londra. L’ispirazione di Retrobottega è quella della vecchia bottega di quartiere, dove un tempo si andava per farsi consigliare dal bottegaio di fiducia che in questo spazio è un oste-sommelier, nei panni di padrone di casa, con cui i clienti possono dialogare, confrontarsi e assaggiare insieme vini, formaggi e altre prelibatezze culinarie. Retrobottega è aperto dalle 10:30 alle 13:30 e dalle 16:30 alle 20:30, mentre la domenica dalle 10 alle 14.