Home Bevande Vini online: 10 migliori siti dove fare acquisti

Vini online: 10 migliori siti dove fare acquisti

di Monica Paonessa

Ormai tutto si può compare online. Ecco allora i 10 siti migliori dove acquistare i vostri vini preferiti senza muovervi dal divano.

Agrodolce Talent: riceviamo spesso proposte per cimentarsi nella scrittura da chi si affaccia per la prima volta al mondo dell’editoria gastronomica. In questa rubrica abbiamo deciso di pubblicare i migliori articoli di autori in erba.

Il mercato del vino in Italia è sempre più in espansione e i siti specializzati, negli ultimi anni, hanno sicuramente contributo alla sua crescita. Avere a portata di click un’ampia scelta di vini, di ogni fascia di prezzo, italiani e esteri, è sicuramente comodo e, molte volte, anche più vantaggioso per quel che riguarda il prezzo. Da l’Amarone della Valpollicella e la Malvasia delle Lipari, dalla Ribolla gialla all’Aglianico del Vulture, ecco i 10 migliori siti web dove acquistare i vostri vini preferiti.

  1. Vivino. Vivino è sicuramente uno dei siti più conosciuti e più utilizzati. Ha il primato di essere il più grande marketplace online per il vino, con una comunità di oltre 50 milioni di persone, pronta a lasciare commenti su ogni vino per consigliare al meglio gli altri utenti. Il sito dà anche la possibilità di trovare il giusto abbinamento con il vino in base a ciò che si vuole mangiare.
  2. Vino.com. Vino.com è una realtà fondata in Toscana nel 2014. Il sito ha più di 7500 etichette selezionate dai loro sommelier certificati AIS, e l’obiettivo principale del sito è quello di far conoscere i vini italiani al mercato estero, scommettendo anche sul mercato cinese grazie ad un accordo stipulato con Alibaba.
  3. iWine. Il sito vanta più di 1000 etichette in pronta consegna con una spedizione garantita in 24/48 ore in tutta Europa. Inoltre, su iWine è disponibile una vasta gamma di vini premiati dalle migliori guide del settore.
  4. Tannico. Tannico nasce come startup lanciata nel 2012, un progetto tutto italiano che si sta affermando nel mondo delle enoteche online sul web. Il sito offre la spedizione gratuita su tutti gli ordini e vanta più di 15.000 etichette, ma per sbirciare alla loro ampia selezione, bisogna obbligatoriamente iscriversi.
  5. Callmewine. L’idea dietro Callmewine è quella di creare un sommelier personale disponibile 7 giorni e 24 ore su 24. Un sommelier che consiglia il vino in base a tuoi gusti, quello perfetti per un regalo e a che cibo abbinare i vini ordinati. Il sito ha anche un focus sui vini naturali.
  6. Barnabei. Tutto nasce nel 1993 con la storia enoteca Barnabei situata a Roma, in zona Trastevere. Da lì, sono stati aperti una serie di punti vendita e l’e-commerce che hanno permesso la crescita dell’azienda. La peculiarità di Barnabei è la possibilità di spedizione in 30 minuti (solo su Roma, Bologna, Milano e Torino), oltre alla disponibilità sul sito di soft drink e cocktail.
  7. Unbuonvino. Un e-commerce incentrato su vini e spumanti sia italiani e che esteri, con una particolare attenzione produttori che rispettano il territorio e le risorse naturali, e quindi una privilegiata selezione di vini in anfora, naturali, biologici, biodinamici, vegan e senza solfini aggiunti.
  8. Diemmevini. Realtà partita nel 1985 come grande enoteca dedicata alla distribuzione di vini per l’alta ristorazione, nel 2010 decide di ampliarsi aprendo il proprio sito web. Disponibile anche la scelta di vari accessori per la degustazione di vini e distillati, come calici e decanter.
  9. Wineshop. Wineshop è stato il primo sito italiano a vendere vini online, tanto che il loro primo ordine risale a novembre del 1999. I loro sommelier girano l’Italia in cerca di grandi vini che solo dopo un’attenta analisi e degustazione vengono ufficialmente inseriti nel loro catalogo.
  10. Wineowine. Wineowine grandi vini piccole cantine è un sito incentrato sui piccoli produttori, i cui vini vengono selezionati da esperti per avere online un catalogo di vini difficili da reperire normalmente. Ogni utente può poi condividere la sua esperienza e in modo tale che il consumatore possa avere più informazioni possibili riguardo il vino scelto.