Home Cibo Perché lo yogurt greco è fit?

Perché lo yogurt greco è fit?

di Marta Manzo

Vi siete mai domandati perché lo yogurt greco è così amato dagli sportivi? Per le proprietà che lo rendono fit. Vediamo come.

Insieme agli albumi, c’è un altro ingrediente, tra quelli utilizzati per le preparazioni fit, che a un certo punto appare sempre. Si tratta dello yogurt greco – o alla greca – presentato spesso e volentieri come l’alimento salvadieta. Benefico e sponsorizzato come ideale per seguire un regime ipocalorico, in realtà, come molti altri prodotti, lo yogurt greco non fa altro che esprimere se stesso, con tutti i suoi pregi e difetti. Ciò che lo rende fit, dunque, è semplicemente la sua stessa natura. Quale? Facciamo un passo indietro. Rispetto a uno yogurt tradizionale, lo yogurt greco – chiamato anche colato – si ottiene con una lavorazione differente.

Viene filtrato 3 volte, anziché soltanto 2, per ottenere un prodotto privo di siero, più denso, cremoso e con un sapore deciso, più acido. Poiché la sua parte acquosa viene filtrata, per produrlo serve più latte, il che modifica anche i suoi valori nutrizionali rispetto al suo classico omologo che siamo abituati ad acquistare. A confronto, infatti, lo yogurt greco vede alterati tutta una serie di numeri: contiene meno lattosio e sodio (0,10g), meno carboidrati (circa 3g su 100), tante proteine (9g su 100). E molti grassi, a seconda della varietà. In commercio, generalmente, se ne trovano tre tipi, con tre percentuali diverse: 5% di grassi, 2% di grassi, 0% di grassi. In media, 100g di yogurt greco intero apportano intorno al centinaio di calorie, che si dimezzano nella versione prodotto magro. Per comparazione, prendiamo ora i valori nutrizionali di un normale yogurt bianco intero da supermercato.

A livello calorico scendono le calorie, che si attestano intorno alle 75kcal per 100g. Per quanto riguarda i macronutrienti, poi, tutto cambia: il quantitativo di grassi è più meno simile (oltre i 5g), ma il contenuto di carboidrati è più alto (oltre 5g per vasetto), a fronte di un taglio drastico delle proteine: circa 4.6 su 100g. Ed eccoci, dunque, alla domanda iniziale: perché lo yogurt greco è fit? La risposta è molto semplice. Nella sua versione 0% di grassi, che è quella che normalmente troviamo nelle mille ricette proposte dagli appassionati e amanti del fitness, il prodotto risulta ideale per acchittare uno spuntino o un dolce pre o post workout. Non solo per la facilità con cui si digerisce – ricordate che c’è meno lattosio? -, ma anche e soprattutto per il quantitativo di proteine che contiene, ad alto valore biologico (cioè con tutti gli amminoacidi essenziali) considerata la provenienza dal latte. Il che si traduce in un maggior senso di sazietà a lungo termine con un minimo apporto di calorie: circa 50 per 100g.