Home Cibo Cucinare la buccia di banana: il nuovo trend 

Cucinare la buccia di banana: il nuovo trend 

di Nadine Solano

Da ora in poi, dopo aver mangiato una banana non buttate le bucce. Ecco alcune ricette con cui potrete utilizzarle.

La prossima volta che mangiate una banana, fermatevi prima di buttare la buccia. Perché non soltanto è commestibile, ma anche ricca di sostanze benefiche: vitamine, sali minerali, amminoacidi essenziali, fibre, acidi grassi polinsaturi. E può essere utilizzata per la preparazione di diverse ricette ricche di gusto. Rappresenta quindi un ottimo modo per abbattere gli sprechi alimentari, prenderci cura del nostro organismo e allargare i nostri orizzonti in cucina. In molti Paesi orientali, rappresenta un alimento diffuso quanto apprezzato, in Occidente è cominciato lo sdoganamento che vira verso lo status di tendenza. Quindi ecco qualche buona idea, ma prima alcune raccomandazioni importanti: innanzi tutto, scegliete soltanto banane biologiche, per essere sicuri che le bucce non contengano pesticidi. Accertatevi che i frutti in questione siano maturi al punto giusto, ma anche che le bucce non presentino macchie. Lavatele con cura, privatele il più possibile dei filamenti bianchi interni ed eliminate le estremità. Procediamo.

  1. Bucce di banane al curry. Una ricetta orientale, appunto. Che diversi anni or sono, durante un’edizione di Identità Golose, è stata presentata dallo chef Alex Gares. Occorrono 4 bucce di banana, una cipolla, 2 cucchiaini di curry, 1 peperoncino, 1 bicchiere di birra, un po’ di sale e 1 cucchiaio di olio. Quest’ultimo si versa in una padella per poi far appassire la cipolla tritata e aggiungere quindi le bucce tagliate a tocchetti. Si lascia rosolare per 5 minuti circa, mescolando, e si uniscono il curry, il peperoncino e il sale. Via libera anche al pepe nero, se piace. Continuando a mescolare, si versa nella padella la birra e si alza il fuoco affinché evapori rapidamente. Si abbassa nuovamente il fuoco, si versa un mestolo d’acqua o brodo vegetale e si lascia continuare la cottura per 1 ora circa. Meglio coprire con il coperchio. L’accompagnamento perfetto? Riso basmati al vapore. 
  2. Il riso. A proposito di riso: la combo con le bucce di banane diventa anche un gustoso primo piatto. Occorre farle cuocere in un’ampia padella con olio e cipolla tritata, aggiungendo gradualmente del brodo vegetale (senza che si assorba del tutto). Il tempo di cottura è pari a 15-20 minuti. A questo punto si unisce il riso precedentemente cotto in acqua salata e si fa saltare il tutto per qualche minuto. 
  3. Bucce marinate e fritte. Questa è forse la ricetta più originale, una carta da giocare per l’aperitivo ma anche come inedito antipasto. Si calcolino 2 banane per 4 persone: le bucce devono essere tagliate a strisce, nel senso della lunghezza, e poi lasciate a marinare per almeno 20 minuti in un mix di salsa di soia, aceto di mele, zucchero di canna, paprika, cumino, cannella e aglio tritato. Le quantità dipendono dai gusti personali. Giunto a termine il processo di marinatura, si friggono le bucce in olio caldo: bastano pochi minuti, si tolgono dal fuoco quando la superficie appare dorata. Le bucce di banana marinate e fritte si gustano da sole o con fette di pane tostato. 
  4. Pulled pork vegano. Se amate il pulled pork e le spezie, non potete non provare la versione vegana, che vede protagonista proprio le bucce di banane e il cui sapore è davvero sorprendente. La ricetta è un gioco da ragazzi, eccola qua.
  5. La torta. Sì, le bucce di banana possono essere usate anche per preparare ottime torte. Esistono diverse versioni, quella che preferiamo è estremamente semplice. Alle bucce di 3 banane corrispondono 200 gr di zucchero semolato, 120 ml di latte, 2 uova, 50 gr di burro, 50 gr di fecola di patate, 150 gr di farina 00, 1 baccello di vaniglia, 1 stecca di cannella, 1 bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale. Dopo averlo scaldato in un pentolino con la cannella, si frulla il latte con le bucce di banana tagliate a pezzi. In un altro recipiente di sbattono i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto soffice e schiumoso per poi unire il burro fuso, le bucce frullate col latte, la vaniglia, la farina e il lievito setacciati e i tuorli montati a neve. Si trasferisce il composto in una tortiera imburrata, si procede con la cottura in forno a 180 ° C per 45 minuti circa e il dolce è pronto.