Home Cibo Cioccolato senza cacao: lo hanno inventato in UK

Cioccolato senza cacao: lo hanno inventato in UK

di Marta Manzo

Una startup britannica ha inventato il cioccolato senza cacao. Quali sono i motivi e perchè dovremmo acquistarlo?

Il cioccolato è uno dei cibi più amati e consumati al mondo, ma sapete com’è fatto? Alla base di questo alimento c’è il cacao, ottenuto attraverso un processo lungo e complicato. Dopo la raccolta dei frutti dalla pianta, i semi estratti vengono fatti fermentare e poi essiccare al sole. Poi, vengono lavorati: arrostiti, sgusciati, macinati, riscaldati, mescolati, temperati e, infine, modellati. Un laborioso processo di produzione che, di recente, ha suggerito l’invenzione di un cioccolato senza cacao, prodotto utilizzando solo orzo fermentato e carrube. L’azienda a cui è venuta l’idea si chiama WNWN, acronimo che si pronuncia win win e che sta per waste not, want not. Ha sede nel Regno Unito ed è una startup nata nel 2021 da Johnny Drain, scienziato noto sulla scena alimentare europea per il suo interesse per la fermentazione, e Ahrum Pak, ex banchiere. Il primo ha avuto un’intuizione circa cinque anni fa, quando un giorno ha messo a bollire delle vecchie patate mezze marce. L’odore sprigionato sapeva di cioccolato e Drain ipotizzò che la cosa avesse a che fare con la fermentazione dei carboidrati. Grazie a Instagram, Pak è venuto a conoscenza dell’esperimento e si è unito alla ricerca. In virtù del condiviso amore per il cioccolato, così come la condivisa antipatia verso la produzione del cacao, i due hanno unito le forze per creare un  prodotto innovativo.

“Quello che stiamo cercando di fare – ha spiegato Pak – è in realtà dare ai consumatori una scelta. Fornendo un’alternativa, siamo in grado di alleviare alcune delle pressioni dall’ambiente, dalla catena di approvvigionamento e avere un’alternativa pulita”. Gli studiosi sottolineano infatti che la maggior parte del cioccolato tradizionale proviene da ingredienti coltivati in soli due paesi: Costa d’Avorio e Ghana. Luoghi in cui la produzione di cacao è a contatto con numerosi problemi, che spaziano dalla deforestazione al lavoro minorile e alla schiavitù. Produrre un cioccolato a partire da ingredienti diversi dal cacao, offrirebbe un’alternativa interessante. A partire dal 18 maggio, le scatole di sfoglie di cioccolato fondente senza cacao, in confezione lusso premium, saranno disponibili per l’acquisto online nel suo paese d’origine al prezzo di 10 sterline, circa 12,50 euro. Dopo il cioccolato fondente, ora l’azienda sta lavorando alla produzione di quello al latte. Ma non solo, sembra che l’azienda abbia intenzione di espandersi e proseguire con altre invenzioni.