Home Bevande Provati da noi: Prefisso, il primo bitter al luppolo

Provati da noi: Prefisso, il primo bitter al luppolo

di Salvatore Cosenza

Un trait d’union tra mixology e birra artigianale: Prefisso è il primo bitter realizzato con luppolo coltivato in Val Camonica.

Dopo avervi svelato la ricetta per farne uno in casa, torniamo a parlare di Bitter da aperitivo e più precisamente di Prefisso. Prodotto a Brescia, tra gli ingredienti può contare sull’apporto aromatico e amaricante del luppolo di varietà Cascade, coltivato in Valcamonica. L’obiettivo evidente è la creazione di una connessione tra il mondo del bere miscelato e quello della birra artigianale.

L’assaggio

Nella sua bottiglia da 70 cl, si presenta di colore rosso intenso, come altri bitter commerciali più famosi. L’etichetta, coerente con il nome, richiama al disco numerico dei telefoni di una volta. Il volume di alcol raggiunge il 25%. Al naso le note alcoliche precedono quelle citriche del Cascade, che ricordano il pompelmo rosa. In bocca l’ingresso è dolce ma prontamente bilanciato da un amaro abbastanza lungo. Qualche cubetto di ghiaccio può essere utile a diluirlo, nel caso vogliate degustare Prefisso da solo, sebbene la sua vocazione sia un’altra.

La ricetta del Beerlo

I tipi di Prefisso, infatti, raccomandano di utilizzare il loro bitter per preparare quello che hanno chiamato Beerlo, un aperitivo facile da replicare anche a casa: ghiaccio, 6 cl di bitter e birra. Ma quale stile birrario risulta il più adatto? Ho effettuato delle prove. Aggiungere luppolo su luppolo potrebbe risultare eccessivo e dunque, piuttosto che puntare su IPA e simili, meglio preferire birre equilibrate e non clamorosamente sbilanciate sull’amaro. Pilsner, golden ale ci stanno alla grande, ma anche una lager molto semplice si è comportata bene. Ricordate di non mescolare compulsivamente il vostro Beerlo, la carbonazione non va sciupata: servirà a rendere più scorrevole la bevuta. Continuerò a fare delle prove con altri stili, sono curioso in particolare di scoprire cosa potrebbe succedere con una Blanche, la cui componente agrumata, richiamerebbe quella presente nel bitter. Poi, se proprio volete tenervi più bassi con la gradazione alcolica, potete usare anche una buona tonica.