Home Cibo Arista di maiale: tutti i modi per prepararla

Arista di maiale: tutti i modi per prepararla

di Marta Manzo

L’arista di maiale è uno dei tagli meno costosi che si possono acquistare in macelleria. Ecco come prepararla.

Tra i tagli meno costosi del maiale c’è sicuramente l’arista. Magra, dal sapore delicato e di semplice cottura, si presta a molti tipi di ricette. A patto, però, che i tempi e l’esecuzione vengano rispettati, visto che rischia facilmente di asciugarsi e diventare dura e stoppacciosa. Questo taglio della schiena del suino, perciò, necessita di qualche accorgimento per essere cotto a puntino. Ecco quali sono i modi per cucinarla.

  1. Involtini di arista al latte in padella. Secondo piatto che si prepara in pochi minuti, questi involtini sono perfetti per portare in tavola una ricetta dal gusto delicato e dalla consistenza cremosa golosissima. In questo caso, l’arista viene arricchita con un ripieno e poi viene arrotolata, infarinata e scottata nel burro. Quindi la cottura viene terminata nel latte
  2. Arista di maiale al latte. Un altro secondo piatto di semplice realizzazione, ideale da cucinare per il pranzo della domenica, prevede un fondo di cipolle che diventa una deliziosa salsa di accompagnamento. A grandi linee si mette dell’olio con del burro in un capiente tegame dal fondo spesso, si fanno sciogliere a fiamma bassa, si aggiungono le cipolle, uno spicchio d’aglio pelato e si fa rosolare tutto finché le prime non saranno morbide e trasparenti. Quindi si aggiungono le spezie, si mette giù l’arista, si alza la fiamma e infine si aggiunge il latte
  3. Arista con le prugne. Accoppiata vincente, di sicuro successo, è quella dell’arista di maiale con le prugne. Questo taglio, come tutta la carne di maiale, si accosta benissimo a ingredienti particolari ma soprattutto  alla frutta. L’unico accorgimento, come sempre, è quello di sigillare bene la carne per evitare che asciughi troppo e si secchi. Copritela con l’alluminio a fine cottura, ciò consentirà alla carne di rimanere umida con tutti i suoi succhi. 
  4. Arista alle albicocche. Secondo estivo semplice da realizzare, ma molto raffinato, è la variante dell’arista con le albicocche. Un bel piatto colorato che sarà perfetto per stupire tutti i commensali. 
  5. Arista all’arancia. Un altro abbinamento classico è quello dell’arista all’arancia. Di per sé, lo ricordiamo, il maiale è una carne piuttosto magra che necessita dunque un ingrediente aromatico a cui essere abbinata. In questo caso, per ottenere un gusto equilibrato potete marinare la carne in un composto di buccia e succo d’arancia e aggiungere alla marinata altre spezie. 
  6. Arista al forno. Secondo piatto di carne tipico dei pranzi della domenica in famiglia., in questa versione l’arista viene prima rosolata in padella con gli aromi e poi lasciata cuocere in forno. Per completare questo piatto potete preparare anche le patate al forno. Per renderle saporite potete metterle direttamente in teglia con la carne oppure potete cuocerle a parte, nel caso in cui le preferiate più croccanti.
  7. Arista impanata in padella. Panare l’arista prima di cuocerla in padella è la mossa giusta per conservarne la carne morbida e succosa. Basta prenderne una o due fette a persona, privarle del grasso superfluo, aggiungere del sale e del pepe, spennellarle con dell’olio e tuffarle nel pangrattato prima di farle cuocere con un filo d’olio, fino a che non saranno dorate. Potete anche aggiungere erbe e spezie a piacere. 
  8. Arista al forno con salsa alla senape. Saporita e ideale da gustare durante il pranzo della domenica in compagnia di parenti o amici, si prepara con una cottura lenta e a bassa temperatura, in modo da assicurarne una perfetta morbidezza. Per ottenere un’arista al forno con salsa alla senape perfetta dovrete frullare gli odori, insieme al fondo di cottura della carne, aggiungere il latte e qualche cucchiaio di senape. Quindi condire generosamente le fettine di arista cospargendo la superficie con la salsa.
  9. Arista di maiale con mele e patate. Ecco la scelta ideale se cercate una raffinata e gustosa alternativa alla classica ricetta dell’arista al forno. L’aggiunta delle mele, rosolate leggermente nel burro, dona alla carne una dolcezza incredibile che ben si sposa con la sapidità delle patate. Per ottenere un risultato perfetto, prestate attenzione alla cottura della carne: ricordatevi che dovrà essere ben rosolata fuori, ma tenera e succosa all’interno. 
  10. Arista alla birra. Questo è un arrosto tradizionale, aromatizzato con erbe aromatiche e aglio, cotto nella birra ambrata. Per realizzare l’arista alla birra è consigliabile praticare sulla superficie della carne dei tagli in cui infilare il trito aromatico. La carne va fatta rosolare nell’olio in padella, o direttamente in forno, e va cotta per circa 2 ore avendo cura di irrorarla con il suo fondo di cottura per evitare che secchi all’esterno. Se avete tempo potete provare a marinare la carne direttamente nella birra, lasciandola in frigorifero per una notte insieme agli aromi. Così otterrete una carne ancora più tenera. 
  11. Scaloppine di maiale alla birra (arista). Secondo piatto semplice e veloce da preparare, adatto per una cena improvvisata fra amici o per quando si dispone di poco tempo per stare ai fornelli. Tanto facile quanto particolare, sempre grazie alla cottura con la birra, che conferisce un sapore unico al piatto e che si accosta benissimo con il profumo fruttato del pepe rosa, creando così una cremina davvero deliziosa. Farina? Quanto basta. 
  12. Arista di maiale alla pizzaiola. Variante della classica carne alla pizzaiola, la caratteristica inconfondibile di questa ricetta è il delizioso intingolo a base di pomodoro, prezzemolo e basilico che conferisce un profumo e un sapore davvero irresistibile. Il segreto per la perfetta riuscita di questo piatto è scegliere materie prime di ottima qualità: i pomodori dovranno essere maturi e la carne magra e sottile. 
  13. Arista al ribes. L’arista al ribes è una variante della classica arista al forno e conserva la morbidezza del piatto tradizionale dando un tocco di dolcezza in più. Dopo essere stata sigillata in padella si cuoce in forno a 65°C per 3 ore circa poi si condisce con la salsa a base di senape piccante e gelatina di ribes.
  14. Maiale in agrodolce (arista). È forse uno dei piatti più conosciuti della cucina cinese. Per questa ricetta si utilizza arista di maiale tagliata a cubetti, peperoni verdi e rossi, ananas sciroppato e una salsa saporita. Il segreto per una buona riuscita di questa ricetta è avere cura della preparazione in tutte le fasi: la marinatura rende la carne saporita e profumata, l’arista diventa più morbida e adatta alla frittura. Per la salsa bisogna riuscire a trovare un equilibrio nei sapori che la compongono: devono bilanciarsi l’agro dell’aceto e il dolce dello zucchero. Infine, occorre mantenere la croccantezza della frittura anche quando il maiale incontra la salsa: l’ultima fase della cottura deve essere rapida e il piatto va servito fumante, accompagnato con una porzione di riso bianco cotto pilaf.