Home Cibo Pranzare in smartworking: 10 ricette sane e veloci

Pranzare in smartworking: 10 ricette sane e veloci

di Marta Manzo

Anche quando si lavora da casa è importante fare un pranzo equilibrato. Ecco 10 idee per soddisfare l’appetito senza sentirsi appesantiti.

No, non si deve saltare la pausa pranzo, nemmeno in smartworking. Anche quando i tempi sono stretti e bisogna subito rimettersi a lavorare bypassare l’orario del pasto non è una scelta saggia. Primo perché staccare fa bene – serve a ossigenare occhi, vista e cervello – e secondo perché è così che ricarichiamo i nutrienti di cui abbiamo bisogno per portare a termine la giornata. Nessuno ha parlato di fare un pranzo pesante, anzi, tutt’altro. Quelle che vi suggeriamo sono 10 ricette sane e veloci per pranzare in smartworking. Rapide, complete e a prova di abbiocco.

  1. Pasta con stracchino, crudo e rucola. Tra i piatti più semplici e veloci per il pranzo c’è sicuramente la pasta. Questo è un primo piatto leggero e saporito, perfetto da servire caldo durante tutto l’anno o freddo durante la stagione estiva. Semplice, alla portata di tutti, si porta in tavola in soli 15 minuti.
  2. Pasta fredda con bresaola. In questa ricetta c’è la pasta, sì, ma di kamut. Con un indice glicemico inferiore a quello del frumento tradizionale, è indicata per combattere la sonnolenza postprandiale. A questa si aggiungono rucola e pomodorini a crudo e la bresaola, mentre come condimento si usa del fresco succo di limone. Può essere preparata anche in anticipo.
  3. Insalata greca con tzatziki. Altra formula furba per il pranzo è quella dell’insalata mista. In questo caso, live from Grecia: feta, pomodori, cetrioli, cipolla, peperoni verdi, olive, quindi lattuga e poi origano. Se poi la accompagnate con la salsa tzatziki , insieme a dei crackers integrali, il pranzo è perfettamente bilanciato e completo.
  4. Insalata fredda di pomodori e ceci. Sempre con la feta, potete preparare un altro secondo piatto vegetariano fresco e molto saporito. Servono ceci, feta, pomodori, una cipolla rossa ed erbe aromatiche fresche per un’insalata molto gustosa e nutriente che si prepara velocemente. Stesso discorso di prima: per un pranzo bilanciato, accompagnate con qualche fetta di pane integrale tostato oppure dei cereali cotti come quinoa o orzo perlato.
  5. Parmigiana proteica con fesa di tacchino. Qui giochiamo d’anticipo. Possiamo tranquillamente congelare questa versione della parmigiana con fesa di tacchino e scongelarla quando serve. Questa parmigiana proteica si prepara semplicemente con melanzane grigliate, salsa di pomodoro e fesa di tacchino. E, nonostante i puristi del fritto, è veramente gustosa.
  6.  Alici al forno light con radicchio e piadina. Proteine, verdure e carboidrati. In questo caso alici al forno con poco olio d’oliva, succo di limone, prezzemolo tritato e origano con accanto un’insalata di radicchio verde, accompagnata da una riduzione di aceto balsamico. E, infine, una gustosa e fragrante piadina senza strutto. Che, per fare prima, potete procurarvi già pronta.
  7. Tacchino al curry. In questa ricetta abbiamo rivisitato la classica preparazione indiana a base di pollo e curry e l’abbiamo alleggerita e bilanciata in modo che comprendesse tutti i nutrienti senza eccedere con i grassi. Petto di tacchino a bocconcini, carote e zucchine, riso basmati e in poco più di 15-20 minuti porterete in tavola un pranzo completo, senza glutine, perfetto anche per lavorare subito dopo.
  8. Frittata di piselli e prosciutto. Altro piatto, un secondo piatto, sempre veloce e facile da preparare è la frittata. Per questa, particolarmente delicata, utilizzate un trito di scalogno finissimo e piselli (se sono di stagione preferite quelli freschi sgranati), un poco di prosciutto cotto per una variante più ricca. Per un gusto più intenso, potete aggiungere un trito di menta fresca.
  9.  Piadina con tonno. Velocissima, la piadina incontra e soddisfa tutti i palati. In questa versione, mettete tonno sott’olio, pomodori secchi e salsa yogurt. Si compone così: piadina leggermente scaldata, un primo strato di insalata, filetti di tonno leggermente aperti con la forchetta, pomodori secchi in quantità e a gusto, salsa yogurt. Cinque minuti al massimo.
  10.  Panino con arrosto. Pasto completo, nonostante la sua semplicità e velocità di preparazione, è questo panino che non ha nulla da invidiare ai piatti più elaborati e sostanziosi. Basta scegliere ingredienti di prima qualità e puntare sul loro giusto bilanciamento: per esempio unendo alle proteine della carne bianca i grassi del formaggio e le fibre delle verdure. Il risultato di questa formula? Un panino con arrosto, emmentaler e le note di freschezza del lattughino. E buon pranzo.