Home How to Zucca? 8 modi per tagliarla a seconda degli usi

Zucca? 8 modi per tagliarla a seconda degli usi

di Roberta Favazzo

A cubetti, grattugiata, a bastoncini o a metà: ecco 8 modi per tagliare la zucca a seconda del suo uso in cucina.

La stagione della zucca è alle porte e noi ci immaginiamo già le tante e diverse ricette nelle quali poterla gustare. Chiunque abbia avuto a che fare con il taglio di questo ortaggio tanto versatile quanto popolare, sa bene quanto possa essere complicato. Dunque, come fare per tagliare la zucca in modo semplice? Fortunatamente, esistono tanti modi per portare a termine l’operazione e differiscono non solo in base alla varietà dell’ortaggio ma anche alla preparazione che vogliamo realizzare. Dopo averla pulita, naturalmente, ecco come tagliare la zucca a seconda dell’uso o della ricetta che intendete portare a termine.

  1. come tagliare la zucca A grandi pezzi. Questo è il taglio consigliato se volete cuocere la zucca al forno. Sia nel caso in cui vogliate gustarla come contorno sia nel caso in cui vi serva per essere ridotta in purea o per farne degli gnocchi, questo è il taglio più pratico e sbrigativo che non richiede molta precisione
  2. come tagliare la zucca A cubetti. Tagliare la zucca a cubetti serve quando vogliamo realizzare una minestra, una zuppa o quando desideriamo cuocerla in padella. In questo caso, la precisione è d’obbligo e serve anche un pizzico di pazienza. Ricavate dapprima delle fette spesse, quindi tagliatele per il lungo a strisce di 3 cm circa ed effettuate la stessa operazione nel verso opposto.
  3. A fette. A fette o a spicchi, così la zucca può essere più pratica da cuocere in forno. Molte ricette prevedono questo preventivo passaggio ed in effetti, così facendo, otteniamo una zucca morbida ma asciutta, in modo da poterla usare senza problemi di annacquamento vari nei nostri piatti.
  4. A bastoncini. Se li avete mangiati almeno una volta non li avete di certo dimenticati. I bastoncini di zucca al forno sono una vera goduria. A renderli tanto sfiziosi, oltre il loro sapore, è anche l’aspetto, che si ottiene con tagli netti e precisi.
  5. A metà. La zucca tagliata a metà è un classico, specie quando si tratta di varietà di piccole dimensioni, che magari si possono farcire per portare in tavola originali pietanze. È il caso della butternut squash, che si presta a invitanti ripieni a base di riso, legumi e tanto altro. Inutile sottolineare che si tratta di uno dei tagli più veloci.
  6. A cubotti. Tagliando la zucca a cubotti abbastanza grandi, potete realizzare delle ricette più o meno ricercate come, ad esempio, dolcetti di ispirazione orientale, o intriganti appetizer.
  7. Grattugiata. Se vi state chiedendo a cosa possa mai servire la zucca grattugiata, vi sveliamo noi il mistero. Potete usarla come base per polpette, crocchette, polpettoni e cotolette vegetali con sommo piacere per il palato, sì, ma anche per la vista. Usate una grattugia a fori larghi e, se serve, fate scolare l’ortaggio in un colino per qualche ora.
  8. Zucca intagliata. Un cenno merita, naturalmente, la zucca intagliata di Halloween, quella che riproduce le sembianze di un inquietante Jack ‘o Lantern e che richiede ore di minuzioso lavoro. Non è un taglio destinato a una ricetta ma quanto piace ai bambini? E quanto fa subito autunno?