Home Cibo Bologna: i MIGLIORI ristoranti cinesi da provare

Bologna: i MIGLIORI ristoranti cinesi da provare

di Daniela Anguilano

A Bologna i ristoranti dove gustare un’ottima cucina cinese tradizionale non mancano. Ecco i nostri suggerimenti.

Come è già accaduto in altre numerose città italiane, la presenza di una cospicua comunità di cittadini cinesi ha fatto sì che anche a Bologna si siano diffusi ristoranti in cui gustare quanto di buono ha da offrire la cucina cinese. Oggi, vogliamo consigliarvi i migliori locali della città, comprese le rosticcerie e quelli che offrono ottimo street food.

  1. Ristorante Shu – Piazza dell’Otto Agosto 30/A. La specialità di questo ristorante è l’hot pot, una pentola  piena di brodo bollente (se ne possono scegliere anche due tipi diversi) posta al centro del tavolo in cui cuocere un’ampia varietà di ingredienti: tofu, uova di quaglia, noodles, fettine sottilissime di manzo, polpette, funghi e verdure. Una volta cotto l’ingrediente prescelto, dovrete solo condirlo (se volete) con una delle tante salse a disposizione sul bancone self service.
  2. Amole – Via Malcontenti 11. La passione di un gruppo di amici e gli inconfondibili sapori della cucina sichuanese, probabilmente la più popolare della Cina, sono gli ingredienti alla base del successo di Amole. Preparati davanti ai clienti, i piatti forti del locale sono i Gamberi Kung Pao (code di mazzancolle leggermente piccanti condite con anacardi, peperoncini secchi e cipollotti), il Hui Guo Rou (pancetta con porro, cavolo cappuccio bianco, salsa di fagioli di Pixian che – grazie alla doppia cottura – si scioglie in bocca), e la Tigella (scelta in sostituzione del tradizionale bao) del Sichuan ripiena con carne di maiale, mix di spezie, peperoni verdi e coriandolo.
  3. Tin Tin – Via Emilia Ponente 321c. In questa piccola rosticceria di quartiere potrete ordinare da asporto squisiti ravioli cotti sia al vapore che alla griglia, manzo con funghi e bambù e il classico pollo alle mandorle. Da non perdere anche i piatti a base di pasta fresca.
  4. Manyi – Via Alessandro Tiarini 35. Nonostante faccia parte di un format che strizza l’occhio alla cucina fusion, Manyi metterà d’accordo sia gli avventurosi che gli amanti della cucina cinese un po’ più classica. Ordinate almeno una porzione degli sfiziosi Dim Sum allo zafferano con ripieno di maiale, capesante o polpo, di pancetta con meicai, con impasto ai crauti rossi e farcia d’astice, o vegetariani con ripieno di edamame. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.
  5. pollo alle mandorleBambù – Via Riva di Reno 33. Sebbene non si tratti di un locale esteticamente accattivante, Bambù è piccolo ristorantino a conduzione familiare che si distingue per l’indiscutibile bontà dei suoi piatti. Imperdibili gli spaghetti di grano fatti in casa, con pollo o gamberi, e il delizioso pollo alle mandorle.
  6. Ravioleria JiaoziVia San Felice 86b. Approfittate di una passeggiata verso il centro per fermarvi in questo locale, la cui superficie basta appena per il bancone e un paio di sedute, e gustate gli ottimi ravioli che Sara (figlia dei titolari della storica rosticceria cinese di Casalecchio, ormai chiusa) preparerà per voi. In menu anche due varianti di noodles.
  7. Gusto Chengdu – Via De’ Giudei 6f. Come se foste a Chengdu, città della provincia di Sichuan, qui potrete scoprire i sapori speziati dei più tradizionali piatti della cucina cinese. In questo locale, letteralmente sotto le torri, si mangiano l’uovo fermentato, l’igname, i reni di maiale e, se non vi spaventano anche i piatti più piccanti (contrassegnati in menu sotto la voce scodella di fuoco), le zampe di pollo e l’intestino di maiale al peperoncino. Insomma, proposte non adatte ai deboli di cuore.
  8. Felicità – Via Speranza 10a. In zona Santa Viola, Felicità – con i suoi rivestimenti in legno dal gusto retrò, i vasi e le vetrate colorate – è ormai un’istituzione. Qui troverete dell’ottimo pane fritto, pollo in salsa agrodolce e gustosi udon saltati con verdure. Abbondanti le porzioni.
  9. Ristorante Haowei – Via Giovanni Casoni 2. Quando si parla di ristoranti asiatici solitamente si pensa alla formula all you can eat. Qui, invece, la cucina cinese diventa gourmet e propone anche tre diversi menu degustazione (da condividere almeno in due persone). Se poi preferite scegliere piatti à la carte, provate l’anatra alla pechinese o una delle tante zuppe in lista: ne rimarrete deliziati!
Clicca qui per visualizzare la mappa