Home Cibo 7 VELLUTATE DI ZUCCA da provare subito

7 VELLUTATE DI ZUCCA da provare subito

di Alessia Dalla Massara

La zucca è uno degli ingredienti ideali per preparare una vellutata calda e confortante. Per non annoiarvi mai, vi consigliamo 7 ricette.

Con l’arrivo dei primi freddi si sente subito l’esigenza di consumare piatti caldi e accoglienti che però siano anche facili e veloci da preparare. Da questo punto di vista, la vellutata è perfetta, soprattutto se realizzata con ingredienti di stagione e di qualità. Pertanto, durante l’autunno, è la zucca è uno degli ingredienti più utilizzati. La sua consistenza soda e, al tempo stesso, morbida si presta alla perfezione proprio per la preparazione delle vellutate, che si possono realizzare in pochi e semplici passaggi. Di solito, la zucca viene tagliata a pezzetti e cotta con cipolla, patate e brodo vegetale. Dopo aver frullato il tutto fino ad ottenere una consistenza cremosa, si insaporisce con gli aromi che più si preferiscono. Questa ricetta base può essere però modificata e personalizzata declinandola in numerose varianti e creando abbinamenti sempre diversi e ricercati. Ecco allora 7 idee alternative alla classica vellutata di zucca assolutamente da provare.

  1. Vellutata di zucca e mele. Ecco una variante originale che unisce la dolcezza della zucca al gusto, altrettanto zuccherino, delle mele. Vi consigliamo di sceglierle di una qualità leggermente acidula e di spadellarle, in modo da far uscire tutto il loro succo e il loro profumo, prima di aggiungerle alla zucca. Per un sapore perfettamente bilanciato, al momento di servire, aggiungete anche della panna acida e poi completate con crostini di pane abbrustolito, un giro di olio a crudo e dei semi di zucca tostati.
  2. Vellutata di zucca all’arancia con orzo gratinato. Per un sapiente mix di sapori che sappia rendere la vostra vellutata di zucca calda e, allo stesso tempo, fresca vi suggeriamo di aggiungere della scorza d’arancia grattugiata a fine cottura: le note agrumate conferiranno al piatto una sfumatura di gusto del tutto inedita. Se volete rendere il gioco di consistenze ancora più accattivante, non dimenticate di unire anche dell’orzo gratinato.
  3. Vellutata di zucca e ceci. Questa versione a base di zucca e ceci regala grandi soddisfazioni: unisce infatti il gusto degli ingredienti di stagione alla loro ricchezza di proprietà benefiche per il nostro organismo. Prepararla è facilissimo: se non avete sufficiente tempo a disposizione utilizzate dei ceci precotti in barattolo e fateli soffriggere per qualche minuto. Poi, unite la zucca già cotta nel forno, frullate il tutto e completate con del rosmarino e dei crostini caldi di pane.
  4. Vellutata di zucca e cavolo nero. Un’altra variante, perfetta per la stagione autunnale e ricca di proprietà benefiche, è quella con il cavolo nero: un concentrato di vitamine e antiossidanti che renderà questo piatto ideale per chi cerca un gustoso rimedio ai primi malanni di stagione. A completamento, non dimenticatevi di aggiungere del peperoncino fresco dalle ottime proprietà antinfiammatorie.
  5. Vellutata di zucca e carote. Un’alternativa particolarmente salutare e ricca di vitamina A, dal sapore dolce e delicato, è quella con le carote. Scegliete una zucca dalla polpa soda – come la Mantovana – e carote piccole e dure dal sapore zuccherino. Rendete la vostra vellutata ancora più saporita e profumata aggiungendo del porro tagliato a rondelle e completate con un cucchiaio di panna fresca al momento di servire.
  6. Vellutata di zucca e funghi. Uno degli abbinamenti che sa più di autunno è senz’altro quello che vede la zucca in compagnia dei funghi. In questo caso, il risultato che otterrete sarà particolarmente cremoso grazie all’aggiunta delle patate e di un goccio di latte o di panna fresca. Giocate con gli aromi che più preferite e servite con crostini di pane caldo.
  7. Vellutata di zucca con gamberi. Per finire, ecco un piatto unico che unisce le proprietà della zucca alle proteine dei gamberi e rievoca un sapore tipicamente orientale. Alla ricetta, potete aggiungere del porro e completare con qualche foglia di salvia fresca o dei semi di papavero. Se, invece, volete osare e avvicinarvi ancora di più ai patti esotici aggiungete qualche cucchiaio di latte di cocco prima di frullare tutti gli ingredienti.