Home Cibo Mangiare l’impasto crudo dei biscotti: la moda impazza in America

Mangiare l’impasto crudo dei biscotti: la moda impazza in America

di Marta Manzo

Facilissimo da preparare in casa, questo dolce-non-dolce è uno dei trend americani che, ormai da qualche anno, spopola su TikTok. Vi spieghiamo meglio che cos’è l’edible cookie dough.

Forse non è proprio l’ultimo dei food trend sui social ma, da ormai qualche anno, tiene banco tra gli utenti, soprattutto di TikTok. In America, la moda di mangiare l’impasto dei biscotti crudo è piuttosto radicata e sono tante le persone alla ricerca della ricetta perfetta. D’altra parte, chi di noi non lo ha mai assaggiato dalla ciotola prima di infornare?

Burro, zucchero bianco e bruno, chocolate chips: il trend tutto a stelle e strisce dell’edible cookie dough si prepara facilmente in casa e, bisogna dirlo, in tutta sicurezza. Infatti, basterà seguire soltanto un paio di regole e questo dolce-non-dolce sarà perfettamente sicuro per la nostra salute.

L’edible cookie dough, o pasta di biscotto commestibile, è una variante della tradizionale pasta per biscotti che può essere gustata direttamente senza bisogno di essere cotta. Si tratta di una preparazione a base di farina, burro, zucchero e altri ingredienti tipici dei biscotti, ma priva di uova crude e lievito.

Questa innovativa variante della pasta per biscotti è diventata famosa negli ultimi anni per la sua versatilità e per il fatto di poter essere gustata direttamente senza il bisogno di passare per il forno. Inoltre, l’edible cookie dough può essere personalizzata con l’aggiunta di diverse spezie, frutta secca o cioccolato fondente, rendendola ancora più gustosa e sfiziosa.

Nonostante la sua popolarità, è importante tenere presente che l’edible cookie dough non è priva di rischi per la salute: poiché non viene cotta, esiste il rischio di contaminazione da batteri presenti nella farina cruda. Per questo motivo, è consigliabile utilizzare ingredienti freschi e cotti, ed utilizzare un piccolo trucco che troverete leggendo l’articolo.

Per l’impasto non sono previsti né uova né lievito e, inoltre, per renderlo commestibile – visto che non verrà cotto – è necessario pretrattare la farina passandola in forno. Quindi, cospargetela su una teglia foderata di carta e fatela cuocere per 5-7 minuti a 170°C (in questo modo eliminerete tutti gli eventuali agenti patogeni). A questo punto, procedete come per un normale impasto dei biscotti.

Per la ricetta base vi serviranno: 140g di farina, 100g di burro (oppure margarina o olio di semi), 150g di zucchero a scelta, 2-3 cucchiai di latte (o bevanda vegetale) e un pizzico di sale. Iniziate mischiando burro e zucchero, sbattendoli bene insieme, e poi aggiungete il sale e la farina: un lavoro di gomito che viene bene a mano ma anche con l’aiuto di uno sbattitore elettrico.

Andate avanti finché non otterrete un impasto liscio e omogeneo a cui aggiungere, infine, le gocce di cioccolato e tutto quel che si preferisce: dall’estratto di vaniglia al burro d’arachidi, dal cocco rapè alla frutta e alla cannella. 

Quanto tempo si conserva l’impasto dei biscotti commestibile?

Un consiglio, diffuso da molti utenti, sembra essere quello di lasciar riposare l’impasto in frigo per qualche ora prima di consumarlo, in modo che diventi più compatto e gli aromi e i sapori abbiano il tempo di miscelarsi meglio. Peraltro, una volta pronto, l’edible cookie dough si conserva proprio in frigorifero per qualche giorno, un po’ come la base della cheesecake per capirci. E si può perfino congelare.

Negli Usa, proprio come in altre numerose occasioni, non si sono lasciati sfuggire l’occasione e non solo alcuni lo hanno proposto come fosse un gelato, ben servito nelle apposite vaschette, ma altri lo hanno anche standardizzato, prodotto e surgelato, pronto per essere venduto in piccoli bites da gustare all’occorrenza.