Home How to Menu della VIGILIA DI NATALE: 15 ricette da provare al cenone

Menu della VIGILIA DI NATALE: 15 ricette da provare al cenone

di Chiara Impiglia

Il cenone della Vigilia si avvicina. Se non avete ancora deciso che cosa preparare per i vostri ospiti, vi diamo noi qualche consiglio. Ecco 15 ricette a base di pesce, e non, che dovete assolutamente provare.

Se state compilando la lista della spesa per il cenone della Viglia di Natale ma siete indecisi sui piatti da presentare ai vostri ospiti, a darvi qualche delizioso suggerimento ci pensiamo noi.

Se intendete seguire la tradizione, ricordatevi che tutto il menu dovrà essere a base di pesce. Anguilla, baccalà, salmone e poi crostacei, gamberi e gamberoni, pesci da fare al forno e così via: ecco alcuni degli ingredienti che potrebbero diventare i protagonisti delle vostre ricette. Ma, se alla vostra tavola siederanno anche dei vegetariani, non preoccupatevi.

Gli antipasti, i primi e i secondi piatti a base di verdure in grado di stupire e conquistare tutti i commensali sono tantissimi. Ecco, allora, 15 idee per comporre un menu della Vigilia squisito.

Baccalà fritto

Baccalà fritto

Per stuzzicare l’appetito degli ospiti, perché non iniziare con il baccalà fritto? Questa ricetta, che proviene dalla cucina povera, è molto facile e può essere realizzata in diverse varianti: con o senza pastella o, ancora, in tempura. Noi vi consigliamo di impanare i filetti (o i bocconcini) di pesce in uova, pangrattato e parmigiano e di friggerli in abbondante olio bollente. In questo modo, otterrete un fritto croccante e dorato, perfetto con una salsina in accompagnamento.

Carpaccio di ricciola

Carpaccio ricciola

Per un antipasto elegante e raffinato, il carpaccio di ricciola è l’ideale. La ricetta, alla portata di tutti, rappresenta la soluzione perfetta nel caso in cui vogliate servire un piatto ricercato ma con il minimo sforzo e una spesa contenuta. La ricciola è un pesce caratterizzato da carni pregiate e da valori nutrizionali di tutto rispetto: è ricca di omega3, potassio e fosforo. Per questa ricetta, la ricciola cruda viene marinata con un’emulsione a base di agrumi e poi è impreziosita da grani di pepe rosa. Per un ottimo risultato, l’importante è trovare il giusto equilibrio tra gli ingredienti.

Polpo e patate

Polpo e patate

Polpo e patate è un piatto mediterraneo che fa sempre fare bella figura, anche a Natale. La ricetta è semplice, leggera ma ricca di sapore, perfetta da servire fredda oppure leggermente tiepida. L’unico difetto riguarda il tempo di cottura del polpo: da 45 a 60 minuti per chilo. Se però avrete pazienza, il risultato non vi deluderà.

Capesante gratinate

Capesante gratinate

Le capesante gratinate sono un antipasto natalizio molto gettonato. Sarà per il sapore delicato e per la forma scenografica, certo è che questo mollusco conquista sempre tutti. Inoltre, il suo costo piuttosto elevato lo rende perfetto per pranzi o cene speciali, proprio come quelli del periodo natalizio.

Per ottenere delle squisite capesante gratinate è opportuno acquistarle fresche, dotate di una sola valva e quindi già pulite in pescheria. In alternativa, è possibile acquistare quelle surgelate, purché siano sempre di ottima qualità. Non dimenticatevi, una volta pronte, di servirle all’interno della loro conchiglia: in questo modo il successo sarà assicurato.

Sformato di zucca

Sformato di zucca

Se siete vegetariani o alla vostra tavola della Vigilia avrete commensali che non gradiscono pesce, un antipasto sfizioso potrebbe essere lo sformato di zucca. Colorato, gonfio e spumoso, questo soufflé a base di uova, besciamella, formaggio montasio e verdura appartiene alla cucina francese ma risulta facile da realizzare: basta seguire qualche accorgimento. Pertanto, utilizzate una besciamella densa, montate gli albumi a neve ben ferma e incorporateli lentamente senza farli smontare e, infine, fate cuocere gli sformati a bagnomaria.

Linguine con gamberi e salmone

Linguine gamberi

Se la vostra dimestichezza in cucina è poca ma volete preparare un primo piatto gustoso, le linguine con gamberi e salmone sono quello che fa per voi. Salmone affumicato, panna da cucina e gamberi o gamberetti sono gli ingredienti base che vi permetteranno di comporre un piatto cremoso e saporito.

Noi abbiamo deciso di arricchire la ricetta aggiungendo asparagi verdi, da cuocere prima al vapore e poi saltare in padella. L’unica difficoltà riguarda i tempi di cottura: prestate attenzione alla cottura dei gamberi, occorreranno solo 2 minuti in padella dato che ultimeranno la loro cottura insieme alla pasta. Anche per il salmone, occorrerà una cottura molto rapida. Infine, per un tocco in più, insaporite le linguine con dell’aneto fresco e la scorza grattugiata di limone.

Crespelle al salmone

Crespelle salmone e ricotta

Il salmone, a Natale, è il re delle tavole. Quindi, un’altra ricetta con questo ingrediente, adatta ai giorni di festa e che piace sempre a grandi e bambini, può essere quella delle crespelle con salmone e ricotta. La preparazione di questo primo piatto non presenta grandi difficoltà e, inoltre, può essere fatta con largo anticipo.

Ne esistono di diverse versioni, noi abbiamo optato per un ripieno a base di sola ricotta, alla quale abbiamo aggiunto poco latte per renderla più cremosa e salmone affumicato. Per un sapore più deciso, aggiungete anche erba cipollina tritata finemente o un mix di erbe aromatiche fresche.

Risotto alla spigola

Risotto alla spigola

Per sorprendere gli ospiti, vi consigliamo il risotto alla spigola: un primo piatto di pesce che rivela, sin dal primo assaggio, un gusto del tutto inaspettato. Tra gli ingredienti spiccano la nota fresca del limone, il fumetto di pesce e la pelle della spigola fritta, la croccante ciliegina sulla torta di questo primo così accattivante.

La preparazione non è difficile ma richiede alcune attenzioni come la pulizia e il taglio del pesce, che potete chiedere di realizzare al vostro pescivendolo di fiducia, e la realizzazione del relativo fumetto con testa, lisca e pochi altri e comuni ingredienti. Poi, sono indispensabili la perfetta tostatura del riso, la sfumatura con il vino bianco e la progressiva aggiunta del brodo di pesce. In quanto alla spigola, si consiglia di unirla a metà cottura in modo da non rovinare le carni con una cottura troppo lunga.

Ravioli di branzino con porcini e limone candito Ravioli

Un altro primo piatto da presentare in occasione del 24 dicembre? I ravioli di branzino con porcini e limone candito. Elegante, ricca e saporita, questa pasta ripiena richiede abilità ai fornelli e tempo ma ne vale sicuramente la pena. Dopo aver realizzato una sfoglia leggera, senza uova, e averla farcita con polpa di branzino, ricotta, parmigiano ed erbe aromatiche vi dovrete dedicare al condimento: a base di funghi porcini, aglio, maggiorana e zest di limone candito.

L’abbinamento di pesce e funghi è uno dei più riusciti: da un lato il gusto delicato del mare e dall’altro quello ricco di profumi della terra. Il piatto, armonioso e fresco, soddisferà anche i palati più esigenti.

Lasagne alle cime di rapa

Lasagne alle cime di rapa

Come primo piatto vegetariano, le lasagne alle cime di rapa sono una variante delle più classiche lasagne alla bolognese che conquisterà tutti quanti. Costruire un menu delle feste bilanciato, che non lasci scontento nessuno e rispecchi preferenze e gusti di tutti, può diventare un estenuante rompicapo. Questa scelta vi farà fare però un figurone.

Oltre a essere estremamente facili e veloci, queste lasagne rappresentano una giusta via di mezzo per chi adora le classiche ricette di Natale a base di pasta ripiena o al forno e chi non mangia pesce o carne.

Calamari ripieni al sugo

Calamari ripieni al sugo

Per quanto riguarda i secondi piatti di pesce, perché non optare per i calamari ripieni al sugo? La ricetta che vi proponiamo è molto semplice e prevede, per il ripieno, che i tentacoli dei calamari vengano uniti a uova, pane ammollato nell’acqua, parmigiano e prezzemolo fresco. Se volete, pomodori secchi, olive e scorza di limone grattugiata danno un tocco in più. Grazie a un’attenta cottura con la salsa di pomodoro, otterrete un piatto gustoso e ricco di sugo: fare la scarpetta sarà obbligatorio per tutti.

Gamberoni in padella

Gamberoni

A Natale, i gamberoni non possono mancare. Per un secondo piatto di mare elegante e appetitoso, da cuocere in pochi minuti e che lasci gli ospiti a bocca aperta, preparate allora i gamberoni in padella aromatizzati agli agrumi o, se vi piace, al brandy.

Orata in crosta di patate

Orata in crosta di patate

Per un secondo raffinato e scenografico, provate l’orata in crosta di patate. Questo pesce, ricco di omega 3, ha un sapore molto delicato, che ben si presta a metodi di cottura diversi. Nella ricetta dell’orata in crosta, il pesce viene insaporito con erbe e olio extravergine e poi coperto con delle sfoglie di patate. Scegliete di affettare le patate con un coltello affilato o una mandolina, dovranno essere tagliate sottilissime in modo che possano avere tempi di cottura rapidi, compatibili a quelli del pesce.

Se, invece, preferite tagliarle più spesse, attorno ai 4-5 mm, potrete cuocerle brevemente al vapore prima di posizionarle sul pesce: la crosta in questo modo sarà più corposa e morbida. Per completare il piatto aggiungete un grappolo di pomodori ciliegino.

Polpette di alici e patate

Polpette di alici

Se, per il secondo, volete optare per ingredienti un po’ più economici le polpette di alici e patate sono perfette. Le alici sono pesci della categoria del pesce azzurro, sono semplici da pulire e hanno un costo davvero molto contenuto.

Se non siete pratici nella pulizia del pesce compratene al mercato di già pulite, se invece volete sporcarvi le mani è sufficiente staccare la testa del pesce ed eliminare la lisca facendo passare un dito sulla pancia. Se il pesce è fresco si staccherà senza difficoltà. Completate la pulizia togliendo le pinne con un gesto secco. Una volta formate le polpette, potete decidere di friggerle oppure di cuocerle al forno.

Polpettone di ceci e verdure

Polpettone veggie

Infine, per un secondo senza pesce, ecco il polpettone vegetariano con i ceci. Leggero, sfizioso e facilissimo da preparare è la soluzione perfetta per tutta la famiglia ed è ottimo anche da conservare già porzionato nel congelatore in modo da averne una scorta sempre a disposizione.

In questa versione, abbiamo utilizzato patate, ceci, barbabietole, carote e cavolo cappuccio ma potete sostituire i vari ingredienti con quello che più preferite come i fagioli al posto dei ceci ma anche zucca o cavolfiore al posto delle patate. Per una versione vegana, potete eliminare l’uovo e aggiungere una quantità maggiore di pangrattato oppure sostituirlo aggiungendo del tofu o del riso bollito.

Questo polpettone vegetariano è ottimo servito con una fresca insalata o con una salsa a base di yogurt o una maionese di carote per un piacevole contrasto di sapori.