Home Cibo 4 primi piatti facili e veloci per salvare il Capodanno

4 primi piatti facili e veloci per salvare il Capodanno

di Claudia Bartoli

Se avete amici a casa per questo Capodanno dovrete necessariamente pensare a un primo piatto da servire che metta d’accordo tutti i palati. Ne abbiamo selezionati 4 che fanno al caso vostro.

Già da Ferragosto c’è gente che pone la domanda più temuta dell’anno: cosa fai a Capodanno? E la risposta, che ovviamente non abbiamo, semina il panico. A dicembre inoltrato le scelte sono più o meno state fatte e coloro che trascorreranno l’ultima serata dell’anno a casa non hanno nulla da temere ai fornelli perché ai primi piatti ci pensiamo noi con 4 ricette che vi faranno diventare gli idoli del Capodanno gastronomico.

Linguine ai polpetti

Un primo piatto di ispirazione campana che nella presentazione, con i molluschi lasciati interi, ricorda un’altra pietanza iconica partenopea, il polpo alla Luciana. Le linguine ai polpetti sono un piatto gustoso, ricco e più originale dei classici condimenti alle vongole o con gli scampi che durante le feste si mangiano sempre.

Ecco la ricetta di questa pasta perfetta per la sera del 31 dicembre. Pulite i polipetti e lavateli con acqua fresca. Scolateli e tamponateli con carta assorbente. Fateli cuocere in una casseruola con l’aglio finemente tritato e un generoso giro di olio extravergine d’oliva. Lasciate insaporire, aggiungete il vino e ½ bicchiere di acqua. Coprite con il coperchio e proseguite la cottura per circa 20 minuti evitando di sollevare il coperchio. Aggiungete anche la passata di pomodoro e regolate di sale e di pepe. Fate riprendere il bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere per altri 20 minuti.

Nel frattempo pensate alla pasta: scolatela al dente e trasferitela nella pentola con il condimento, dal quale avrete tolto i polipetti tenendoli da parte. Mantecate per un paio di minuti, aggiungete una spolverizzata di prezzemolo tritato e servite insieme ai polipetti. Terminate il piatto con un filo di olio d’oliva e vedrete che saranno tutti soddisfatti, voi compresi.

Timballini di spaghetti

I timballi di pasta sono piatti classici e molto scenografici da preparare durante i pranzi e le cene delle feste. Per Capodanno, provate a cucinare la versione timballo di spaghetti con broccoli, lardo e lenticchie: sarà un piatto perfettamente in tema.

Iniziate dalle lenticchie. Lessate i legumi, aggiungendo olio e cipolla, per venti minuti. Regolate di sale. A fine cottura, passateli nel mixer e mettete da parte. Sbollentate in acqua e sale i broccoli tagliati in piccole cime. Scolateli e passateli in padella con olio, aglio e acciughe. Saltateli, mescolando spesso.

Nel frattempo, nell’acqua in cui avete sbollentato la verdura, cuocete gli spaghetti solo per ¾ di tempo. Insaporiteli, poi, in padella. Ungete un pirottino e spolverizzate all’interno il pangrattato; foderate con il lardo e adagiate sopra la pasta mantecata e i broccoli. Chiudete i lembi di lardo e infornate a 180° C per 5 minuti. Servite lo sformato in una fondina sulla crema di lenticchie.

Crespelle ricotta e salmone

Le crespelle sono semplici da preparare e vi consentiranno di fare un’ottima figura con gli amici che ospiterete per la notte di fine anno. Con il ripieno potete mettere in moto la fantasia più sfrenata o abbandonarvi ai grandi classici. Noi vi proponiamo uno scrigno di crespelle con ricotta e salmone. Farina, latte, uova e burro e sale per realizzarle. Ecco come.

Amalgamante gli ingredienti in una terrina con la frusta elettrica. Ungete una padella e versate un mestolo di composto in modo da dargli una forma tonda. Fate cuocere due minuti per lato. Dedicatevi al ripieno: in una terrina lavorate la ricotta con il salmone affumicato a pezzetti. Aggiungete qualche cucchiaio di besciamella e completate con dell’erba cipollina tritata. Aggiustate di sale e di pepe. Farcite le crespelle e chiudetele con un filo di erba cipollina creando sei sacchetti.

Risotto funghi e tartufo

Dopo tre primi piatti a base di carne e pesce, una proposta vegetariana era d’obbligo per il menu di Capodanno. Il risotto funghi e tartufo è una pietanza di classe e semplice da preparare con cui accontenterete i palati anche di chi non mangia pesce e carne. Per i funghi abbiamo scelto i pioppini mentre il tartufo è quello nero che si raccoglie nella stagione invernale.

Per realizzare questo primo piatto festivo iniziate dai funghi. Pulite i pioppini e teneteli da parte. Sbucciate lo scalogno, tritatelo finemente e fatelo stufare dolcemente in una pentola con una noce di burro. Aggiungete qualche cucchiaio di acqua e un pizzico di sale affinché lo scalogno non bruci. Dopo 5 minuti circa aggiungete i funghi, fateli rosolare a fiamma moderata per circa 5 minuti. Regolate di sale. Unite il riso e fatelo tostare. Sfumate con il vino bianco e aggiungete il brodo bollente fino a che il riso non sarà cotto. Aggiungete il timo, una noce di burro, il parmigiano e mantecate. Grattate le scaglie di tartufo direttamente sui piatti e gustate.