Home How to Proteine in polvere: quali sono e come si usano

Proteine in polvere: quali sono e come si usano

di Leonardo Samarelli

Grazie alla loro fruibilità, le proteine in polvere sono molto usate nel mondo del fitness. Sapete quali sono e come si usano?

Nel mondo del fitness, le proteine in polvere sono con ogni probabilità l’integratore più usato in assoluto. Una delle ragioni principali è sicuramente la fruibilità del prodotto, che consente di nutrire i muscoli subito dopo il workout. Essendo comode e veloci da assumere sono infatti un’ottima alternativa al più classico panino o allo yogurt. Ma vediamo più nello specifico quali sono e come si usano.

Quali sono le proteine in polvere

Proteine in polvere

Le tipologie di proteine in polvere sono molte. Iniziamo con le proteine del siero del latte che si ottengono dalla separazione del caglio dal siero, una sostanza che contiene molte proteine e amminoacidi ma che ha anche un elevato contenuto di lattosio e di grassi, eliminati attraverso dei procedimenti ad hoc.

Poi c’è la caseina, una variante di proteina in polvere che si ottiene dal caglio e, a differenza di quelle del siero, ha una modalità di assorbimento più lenta.

Le prime a essere state immesse sul mercato sono invece le proteine dell’uovo. Queste contengono una buona quantità di amminoacidi e, per l’ottimo livello di arginina (che consente di aumentare i livelli di insulina e quindi la ricostruzione del tessuto muscolare in maniera rapida), sono tra le migliori da assumere nel post workout.

Infine, non possiamo ignorare le proteine della soia, una new entry. Ricche di amminoacidi ramificati e glutammina, un elemento importante per lo sviluppo muscolare, sono consigliate nel periodo della definizione perché aiutano ad aumentare la produzione dell’ormone tiroideo, l’addetto all’accelerazione del metabolismo.

Come si usano le proteine in polvere

Proteine in polvere

Come già detto, l’utilizzo principale delle proteine in polvere avviene nel post allenamento. Perché? Il motivo è semplice: favoriscono il recupero muscolare nel breve periodo. Inoltre, sono molto facili da usare. Basta avere a disposizione uno shaker o una semplice bottiglietta dove poter miscelare le proteine in polvere (tra i 15 g e i 30 g) insieme all’acqua. In alternativa, sempre come spuntino post-workout possono essere anche messe all’interno di uno yogurt. 

Le proteine di questo genere spesso vengono usate come sostituzione di uno spuntino o una merenda ma bisogna ricordare che, essendo un integratore, possono anche aiutare laddove non si è raggiunto il fabbisogno proteico giornaliero richiesto. Quindi, potete sfruttarle anche a colazione o durante un qualsiasi altro pasto, se non si hanno alimenti con il giusto quantitativo di proteine.