Home Cibo Quali sono i migliori SUPERMERCATI secondo Altroconsumo

Quali sono i migliori SUPERMERCATI secondo Altroconsumo

di Marta Manzo

Altroconsumo ha verificato il grado di soddisfazione di tanti soci/clienti che fanno regolarmente la spesa in supermercati, ipermercati, superette, discount e insegne locali. Vi raccontiamo che cosa ne è emerso.

Quali sono i migliori supermercati dove fare la spesa in Italia? Se l’è chiesto Altroconsumo che, al fine di stilare una classifica, ha provveduto a verificare il grado di soddisfazione di tanti soci/clienti che fanno regolarmente spesa in supermercati, ipermercati, superette, discount e insegne locali. 

I criteri di indagine

Tramite un questionario online, i soci della rivista hanno avuto la possibilità di valutare fino a due catene di supermercati di cui sono clienti abituali. In questo modo, Altroconsumo ha raccolto 37.064 differenti esperienze d’acquisto, tutte avvenute tra giugno 2021 (9.799 soci) e giugno 2022 (9.834 soci). Per le classifiche generali, ha chiesto agli intervistati il grado di soddisfazione complessiva per le catene di cui sono clienti, calcolato da 1 a 100. 

I supermercati migliori

Carrello della spesa

Per quanto riguarda i supermercati hanno primeggiato Esselunga e Ipercoop, seguiti da NaturaSì e Coop. Per i discount, invece, ai primi posti sono comparsi Eurospin e Aldi. Per questa fattispecie, che soddisfano molto per i prezzi, 9 insegne su 10 hanno ricevuto una valutazione ottima (tranne Tuodì, giudicato buono) così come i prodotti venduti. Nel caso di catene locali, invece, sul podio sono arrivati Supermercati Visotto, Pewex e CTS Supermercati e Iperlando

Perché sono i migliori?

persone che fanno la spesa al supermercato

Il primo criterio di scelta che ha giudicato questi i migliori supermercati dove fare la spesa è stata la praticità (33% del campione), legata soprattutto a quanto facilmente si raggiunge il punto vendita. Un secondo elemento molto rilevante è stato la convenienza, criterio principale per il 25% degli intervistati. Altro importante criterio infine è stata la qualità dei prodotti disponibili (17%), seguita da un buon assortimento dei prodotti (13%). 

La qualità dei prodotti a marchio

Esselunga

In generale, gli intervistati si sono dichiarati piuttosto soddisfatti della qualità dei prodotti a marchio dell’insegna (i cosiddetti private label), che hanno ritenuto meno cari rispetto a quelli di marca. In particolare, si sono aggiudicati il punteggio più elevato quelli di Ipercoop, Coop ed Esselunga. Per i discount, invece, ritenuti ottimi i prodotti Lidl ed Eurospin, buoni tutti gli altri, eccetto Dpiù, IN’s e Tuodì, che su questo fronte si sono aggiudicati un punteggio solo medio. 

Gli altri fattori di soddisfazione e non

Frutta e verdura

Altri elementi di soddisfazione sono stati anche il comfort dei punti vendita, che ha dato i migliori risultati ai supermercati Esselunga e Interspar (86 punti su 100). NaturaSì ed Esselunga sono stati invece i più apprezzati per il tempo di attesa in cassa, con 80 e 78 punti. Tra i punti deboli, invece, la qualità di frutta e verdura fresca: solo 3 ottimi e ben 23 medi. Per i discount, tra gli aspetti per cui si è meno soddisfatti c’è stata la qualità del pesce: il giudizio massimo è stato quello medio.