Home Cibo Come cucinare i ceci in scatola

Come cucinare i ceci in scatola

di Mirangela Cappello

Si possono cucinare i ceci in scatola in tanti modi diversi, ma anche consumarli appena estratti dal vasetto. Di fatti, sono già lessati e in genere anche salati, il che vuol dire poterli mangiare subito, magari solo aggiungendo un filo di olio. Che sia per un hummus di ceci fatto in casa, o per una pasta e ceci veloce, su Agrodolce vi suggeriamo le migliori ricette da portare in tavola.

Se vogliamo cucinare i ceci in scatola, le ricette per realizzare dei piatti buoni e genuini sono tante, a partire dal celebre hummus che non esige cottura. Ma questi legumi già lessati, si prestano anche in modo differente alle varie preparazioni. Se infatti vogliamo gustarli mantenendo il sapore originale, li possiamo fare in umido o in padella.

Ci basta infatti scegliere il fondo migliore, tipo cipolla, aglio, carote e sedano, ma anche le aromatiche più adatte per le nostre ricette. E se vogliamo una variante in rosso più corposa, li possiamo stufare con una buona salsa di pomodoro e mangiarli così o adoperarli per condire la pasta.

I ceci in scatola sono anche fonte di sali minerali e vitamine, hanno un contenuto di proteine che è pari al 24% del totale, mentre il 47% sono carboidrati, più il 16% di fibre. Il 19% restante sono grassi. Per quanto riguarda il potassio, 100gr di alimento ne contengono 109mg, con 52mg di fosforo e 43mg di calcio.

Li possiamo conservare in dispensa a lungo, visto che le scadenze del barattolame di questo tipo sono di solito a due anni dal momento in cui sono inscatolati. Ma questo ci permette di non sprecare il cibo e di assumere i legumi senza il problema di doverli cucinare da secchi, per tutte le ricette che prevedono questi cibi.

Ricette facili con i ceci in scatola

Di ricette facili con i ceci in scatola, lo ricordiamo, sono pieni non solo i libri di cucina, ma sempre di più anche la rete, che li onora con varie preparazioni. Se i legumi sono diventati così famosi, i ceci prima degli altri, è anche perché sono una scelta alimentare sempre più gettonata da chi segue un regime vegano.

Il fatto che siano bilanciati come carboidrati, grassi e proteine, ma siano anche facili da trasformare in piatti diversi ogni volta, li ha resi infatti un cibo da tenere sempre in dispensa. Al momento di cucinarli, dovremo solo vagliare quali sapori vogliamo e poi rimboccarci le maniche e spadellare.

Hummus di ceci

L’hummus di ceci è una crema di origine libanese che ormai conosce e apprezza il mondo intero. Ha un sapore non troppo acceso e questo la rende ideale per farcire tartine o per tramezzini di ogni tipo. Ma se abbiamo programmato una serata divano, questo condimento si presta a diventare il condimento per nachos e patatine, una vera delizia.

Ci serviranno:

  • 500gr di ceci in scatola sgocciolati
  • 5 cucchiai di succo di limone
  • 3 cucchiai rasi di salsa tahin
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale
  • 1 cucchiaino di paprika dolce

In un mixer da cucina mettiamo i ceci lessati e facciamo andare con impulsi fino a quando non abbiamo un composto frullato ma ancora rustico. A questo punto aggiungiamo il resto degli ingredienti e continuiamo a frullare ad impulsi per rendere la salsa liscia e omogenea. Si può servire in una coppetta decorata con paprika e olio extravergine di oliva.

Pasta e ceci

Pasta con ragù di ceci

Un primo della tradizione nostrana è la pasta e ceci, di solito preparata con l’ammollo dei legumi e la successiva cottura. Ma se abbiamo questo alimento in scatola, lo possiamo insaporire in padella e poi aggiungere la pasta al dente per finire la cottura nel condimento.

Ci serviranno:

  • 250 g di ceci in scatola
  • 250 g di pasta corta di grano
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • Pepe nero
  • 5 pomodorini
  • Prezzemolo tritato
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva

In una padella dai bordi alti soffriggiamo l’aglio con l’olio extravergine di oliva e togliamo prima che bruci, dopo saltiamo i pomodorini. In una pentola intanto procediamo a cucinare la pasta, ma scoliamola un paio di minuti prima della cottura prevista sulla confezione. La potremo insaporire nella padella con i ceci.

Al momento di spegnere la fiamma, aggiungiamo del pepe nero macinato e un trito di prezzemolo e mescoliamo prima di servire.

Ceci fritti

I ceci fritti sono uno snack saporito che possiamo fare in qualunque momento, per toglierci lo sfizio di qualcosa di buono e croccante. Se abbiamo i legumi in scatola, li dovremo sgocciolare al meglio e asciugare con un panno. O non riusciremo a fare attaccare la farina per friggerli.

Ci serviranno:

In una ciotola mettiamo i ceci ormai asciutti e intanto scaldiamo l’olio sul fuoco, avendo cura di averlo bollente prima di immergere i ceci. Li dovremo tuffare poco alla volta per evitare che si abbassi troppo la temperatura. In ultimo, dopo una cottura di circa 3 o 5 minuti, a seconda dei gusti, li potremo mettere sulla carta assorbente e salare.

Li possiamo anche insaporire, se vogliamo, con paprika dolce e prezzemolo tritato fresco.

  • FONTE
  • Crea
  • Sinful Kitchen
  • Appetizer Addiction