Portogallo culinario: dove mangiare a Oporto e dintorni

Siamo stati a Oporto e dintorni per provare la gastronomia locale: ecco cosa abbiamo mangiato e i ristoranti che vi consigliamo.

L’Ami Jean, Parigi

L’Ami Jean a Parigi è un bistrot che propone principalmente piatti a base di carne, dalle terrine alle animelle, in un ambiente piacevole e semplice.

Le Clarence, Parigi

Le Clarence a Parigi è un ristorante di qualità elevata che propone piatti classici e contemporanei e una carta dei vini concentrata sul Bordeaux.

David Toutain, Parigi

David Toutain a Parigi è il ristorante dello chef Toutain: due stelle Michelin per una cucina d’istinto a partire dalle materie prime scovate al mercato.

Goguette, Parigi

Goguette a Parigi è un locale dedicato ai vini naturali da accompagnare a una cucina diretta e buona, che si focalizza su terrine e piatti robusti.

Dilia, Parigi

Dilia a Parigi è il ristorante di Michele Farnesi, dagli spazi ridotti ma che propone una interessante cucina di mare, specialmente per i primi piatti.

Le Baratin, Parigi

Le Baratin a Parigi, nella zona di Belleville, è un ristorante che propone una cucina di mercato, a base di frattaglie, accompagnata da vini naturali.

I racconti del professore: Il Giglio vs Zia

I ragazzi del Giglio di Lucca sono stati ospiti per una sera di Antonio Ziantoni del ristorante Zia Restaurant di Roma: vi raccontiamo l’esperienza.

Restaurant Passerini, Parigi

Restaurant Passerini a Parigi è la creatura di Giovanni Passerini, un locale di successo con annesso laboratorio di pasta.

I racconti del professore: La Madia

Siamo stati nel ristorante di Pino Cuttaia, La Madia a Licata, per ripercorrere con lo chef i ricordi di infanzia attraverso i suoi piatti.

Salutare l’anno vecchio: The Best of 2018

Chiudiamo l’anno con il The Best Of definitivo: tutto il meglio del 2018 raccontato dal nostro professore Alfonso Isinelli.

Best Agrodolce 2018: i ristoranti dell’anno

Per Agrodolce il 2018 è stato segnato dalle osterie, tradizionali e contemporanee: per questo i ristoranti dell’anno per noi sono due, entrambi osterie.

Best Agrodolce 2018: i pranzi dell’anno

I migliori pranzi dell’anno per Agrodolce nel 2018 si dividono tra Milano, con il Lume di Luigi Taglienti, e a Roma da Anthony Genovese a Il Pagliaccio.

Best Agrodolce 2018: Chef dell’Anno

Agrodolce rievoca il 2018 quasi finito per trovare il meglio dell’anno: ecco quali sono stati secondo noi i migliori chef per il 2018.

La rivincita dei sous chef in Italia: quando l’allievo “supera” il maestro

Vi raccontiamo le storie di alcuni tra i più importanti sous chef italiani, figure che si sono staccate dai grandi chef per affrontare un proprio percorso.

« 1 2 3 4 5 6 7 ... 14»