Brioche col tuppo: 7 cose da sapere

di Nadine Solano

Pagina 2 di 9

Pagina 1

Ah, la brioche col tuppo. Fiore all’occhiello della pasticceria siciliana, ma anche orgoglio nazionale. Trovare un italiano che non l’apprezzi è ardua impresa, e d’altra parte chissà quanti turisti stranieri hanno perso la testa per lei. Così soffice, vaporosa. Così buona e profumata. Ripiena di gelato, abbinata alla granita – un must per la colazione estiva dei siciliani – ma anche addentata così, da sola, è sempre una gioia per le papille gustative. Ma vi siete mai soffermati sulla sua storia, vi siete mai chiesti se ci siano curiosità da scoprire sul suo conto? In caso di risposte affermative, eccovi nel posto giusto.