Home Ingredienti Cavolo Cappuccio

Cavolo Cappuccio

Il cavolo cappuccio (nome scientifico Brassica oleracea L. var. capitata) è una varietà del cavolo (Brassica oleracea), si caratterizza per la sua grossa forma sferica con foglie lisce, sovrapposte le une alle altre, e ha un peso che può variare da un chilo fino a un massimo di otto. Originario dell’Asia Minore, il cavolo cappuccio è stato importato in Europa già negli anni che precedono la nascita di Cristo; è utilizzato sin dai tempi degli antichi Greci e nominato anche da Plinio e Columella.

Esistono diverse varietà di cavolo cappuccio anche in Italia, dove viene coltivato e usato in tutte le regioni e considerato uno degli ortaggi più salutari.  Il cavolo cappuccio è usato crudo in insalata o cotto al vapore, bollito, stufato, brasato e saltato in padella; in Germania trova anche impiego nella produzione dei crauti (foglie di cavolo cappuccio fermentati per un lungo periodo) e a Vicenza è cotto in padella con cipolla e mela. Il cavolo cappuccio viene normalmente impiegato nelle insalate, zuppe, minestroni e minestre. Al momento dell'acquisto si deve presentare pesante, ben compatto e privo di macchie o ammaccature, con foglie lucide e rigide. Può esser conservato anche per due settimane nell'apposito cassettino delle verdure del frigorifero, oppure congelato.

Il cavolo cappuccio si caratterizza per un colore verde chiaro e un sapore deciso, ma come le altre varietà di cavolo ha un odore poco gradevole e molto intenso, che potrebbe coprire gli altri alimenti, anche quando è crudo. Per eliminarlo basta porre una tazzina da caffè con dell'aceto direttamente sopra al coperchio, in fase di cottura, oppure inserire nell'acqua di cottura una fetta di pane (preferibilmente con molta mollica) imbevuta d'aceto.

Il cavolo cappuccio si presta a esser consumato da solo, tagliato a fettine sottili in insalata, ma anche in abbinamento a carni (in particolare la salsiccia) e a riso – preparato sotto forma di involtino farcito. Nella cucina siciliana, è tradizione prepararlo in umido con aglio, vino e pomodoro, ma anche insieme al cous cous con carne di maiale, piatto tipico della cucina trapanese.

Il cavolo cappuccio è ricco di vitamina C ed è in grado di migliorare eventuali disturbi all'apparato respiratorio, può essere utile in caso di anemia – poiché aiuta la produzione di globuli rossi – e naturalmente è indicatissimo per le diete dimagranti.

tacos vegani
Ricette Cucina Vegana

Tacos vegani da fare in casa

di Roberta Favazzo
  • 40 min
  • 270 cal x 100g
  • Difficoltà bassa
Polpettone vegetariano intro3
Ricette Cucina Italiana

Polpettone vegetariano con ceci

di Claudia Gargioni
  • 160 min
  • 230 cal x 100g
  • Difficoltà bassa
bibimbap 2021 i 011
Ricette Cucina Coreana

Bibimbap coreano fatto in casa

di Irene Cirillo
  • 50 min
  • 250 cal x 100g
  • Difficoltà bassa
involtini di carta di riso (7)
Ricette Cucina Vegetariana

Involtini di carta di riso

di Genny Gallo
  • 15 min
  • 220 cal x 100g
  • Difficoltà media
chowmein 2020 r033
Ricette Cucina Cinese

Chow mein, cucina orientale

di Roberta Favazzo
  • 45 min
  • 430 cal x 100g
  • Difficoltà bassa
pastrami 2020 r 011
Ricette Cucina Americana

Pastrami, fatto in casa

di Roberta Favazzo
  • 180 min
  • 370 cal x 100g
  • Difficoltà media
canederli-schiacciati-al-formaggio-grigio_a402
Ricette Cucina Italiana

Canederli schiacciati al formaggio grigio, primo piatto altoatesino

di Markus Holzer
  • 35 min
  • 540 cal x 100g
  • Difficoltà media
074 – panino con wurstel
Ricette Cucina Tedesca

Panino con würstel

di Claudia Gargioni
  • 15 min
  • 200 cal x 100g
  • Difficoltà molto bassa