Bistrot 4.5, Roma

24 Gennaio 2019

In una via nascosta nel quartiere Eur di Roma si nasconde un piccolo ristorante specializzato in cucina di mare estrosa e divertente che guarda tanto all’Italia quanto al mondo intero. A guidare la brigata da ormai un anno è Guido Boemio, uno chef nato con le branchie. Forte delle sue esperienze in Italia, Guido propone una cucina moderna che esalta in primo luogo il pesce del litorale laziale. Tracine, mazzancolle, sgombri e alici regnano sulla tavola di Bistrot 4.5 accanto a contorni di stagione e spezie internazionali. cucina di mare estrosa e divertente con i prodotti del litorale laziale Ottimo il Pesce in zuppa, dove cozze, crostacei e filetti di pesce del giorno, appena scottati, sono accompagnati da una sapida bisque appena addolcita dal latte di cocco e dalle foglie di coriandolo. Goduriosi e avvolgenti gli Spaghettoni Gentile con ragù di polpo e coppiette di maiale, uguali per forma e colore alla bottarga di muggine. Niente pesce, invece, nell’antipasto vegetariano che omaggia il soffritto all’italiana: sedano, carote e cipolle diventano le protagoniste di una portata povera ma ricca di gusto e tecnica. L’originalità continua nel reparto dolce dove tequila, sale e limone diventa un semifreddo e il gelato fiordilatte, cioccolato e amarene si trasforma in un cilindro da rompere col cucchiaio. La carta dei vini è sotto la supervisione di Ruggero Penza che accosta etichette conosciute a nomi ricercati e coordina un servizio frizzante e professionale. Il quartiere ricco di uffici ha portato il ristorante a offrire un pranzo veloce e a basso prezzo che unisce semplicità e immediatezza. La tavola informale, quasi spoglia, la sala piccola e intima, le pareti tappezzate di quadri colorati e le assi di legno chiaro sui soffitti, abbracciano il cliente e lo trasportano verso mari battuti dalla luce del sole.

Bistrot 4.5

  • Indirizzo: via Amsterdam 140, Roma
  • Chiusura: domenica
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: 06 96526645