Carter Oblio, Roma

1 Dicembre 2020

Nel quartiere Prati di Roma ha aperto Carter Oblio, una nuova insegna fuori dai canonici circuiti. Il nome del ristorante è frutto dell’anagramma dello chef Ciro Alberto Cucciniello, un giovane ragazzo del Sud che ha maturato anni di esperienza al ristorante Settembrini di Roma, dopo un’importante formazione ai fornelli del pluristellato Combal.zero di Davide Scabin e in giro per il mondo. Il menu è frutto dell’incontro della più verace tradizione italiana, un menu che incrocia la verace tradizione campana con i sapori del nord europa soprattutto campana, con i toni freddi e acidi del Nord Europa. Tra le proposte, in continuo cambiamento, emergono tra le prime diciture il Crostone, salicornia e fegato di rana pescatrice dalla forte impronta marina e il Crudo, stracotto e bruciato, ossia manzo stracotto e in tartare, con puntarelle e colatura di alici. Si prosegue il percorso con un estroso Risotto alla Genovese di maccarello affumicato con polvere di cipolla bruciata, che sposa il classico sugo napoletano all’affumicatura del pesce, più tipica dell’Est. Secondi pop prevalentemente di carne, come il Bun di anatra, sciroppo di mirto e cipollotto agrodolce arrostito e la Salsiccia di collo di maiale e calamaro accompagnata da una variazione di broccoli e cavolo croccante. Grande attenzione è mostrata anche ai lievitati presentati in più varianti all’inizio del pranzo. A guidare la sala c’è la compagna dello chef, Joana Razmyte che cura una piccola carta dei vini con etichette biodinamiche e naturali. Carter Oblio è un ambiente rilassante, una comfort zone essenziale dal profilo nordico. Pareti grigie, tavoli in legno spogli e ampie vetrate caratterizzano l’ampia sala del ristorante. Un piacevole spazio esterno aumenta il numero dei coperti.

Carter Oblio

  • Indirizzo: Via Giuseppe Gioachino Belli, 21, Roma, RM, Italia
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 50€
  • Chef: Ciro Alberto Cucciniello
  • Tel: 3914649097
I Video di Agrodolce: Frittata al forno