Clamato, Parigi

29 Marzo 2019

Come riuscire a far diventare quella che era nata come una cave à vin, dove bere un buon bicchiere accompagnandolo a qualche snack di pesce, in uno dei luoghi di culto della scena parigina? cucina a base di pesce e un'ottima selezione di vini naturali, sake, sidro e vermut Con un grande lavoro di squadra, quella che nasce al Septime, che fornisce materiale umano e conoscenze sia qui che nel più classico wine bar, Cave Septime. Creare l’ambiente giusto in una perfetta combinazione tra sala, drink e cibo. E, fatto non banale, essere uno dei non molti posti di qualità ad essere aperti la domenica, anche a pranzo. Naturalmente alla base di tutto la coppia vincente di Septime, Bertrand Grébaut-Théo Pourriat. E dunque, senza prenotazione (chi prima arriva meglio alloggia), ci si diverte con ostriche, molluschi crudi, ma anche con tataki di tonno, seppie con sesamo e peperoncino e anche pesci serviti interi che escono dalla cucina in mano alla brava Erica Archambault. E ci abbinerete – oltre all’ottima selezione di vini naturali – vermut, sidro, sake e qualche cocktail. La spesa dipende dalle ore che ci passerete dentro, ma a partire da 40 euro sarete già molto soddisfatti.

Clamato

  • Indirizzo: Clamato, Rue de Charonne, Parigi, Francia
  • Chiusura: lunedì e martedì
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: +33 1 43 72 74 53