Flower Burger, Roma

17 Marzo 2020

Era il 2015 quando aprì a Milano Flower Burger, la cui ambiziosa definizione era: prima veganburgeria gourmet al mondo. Il successo del locale meneghino non tardò ad arrivare e così il format è stato immediatamente esportato in altre città italiane da nord a sud, a cui si è aggiunta anche una sede a Rotterdam. atmosfera giocosa e hamburger vegani ricchi di sapore Attualmente a Roma sono due gli indirizzi: uno a Prati (via dei Gracchi, 87), l’altro nel quartiere Salario. L’atmosfera è giocosa con grafiche che richiamano la cultura hippie (i figli dei fiori) e tavoli che favoriscono la condivisione e la socialità. Coerentemente con il design degli interni, anche i burger sono estremamente colorati, grazie all’utilizzo di ingredienti naturali. È possibile addentare panini rosa shocking, realizzati con estratto di ciliegia, oppure giallo acceso, preparati con la curcuma. È il caso rispettivamente del Cherry Bomb (burger di lenticchie, germogli di soia, insalata, flower cheddar, pomodori confit e salsa rocktail) e dello Spicy Cecio (burger di ceci e orzo, tartare di cipolle di Tropea, insalata, pomodori, flower cheese alle erbe e salsa tartarella). L’approccio salutista incontra, sorprendentemente, una certa predilezione nei confronti di salse e condimenti abbondanti. Presenti in menu patatas bravas o speziate ed edamame; non manca una selezione di dolci sempre rigorosamente veg, mentre in frigo ci sono soft drink e qualche birra. Aperto a pranzo e cena tutti i giorni.

Flower Burger

  • Indirizzo: Via Alessandria, 21, 00198 Roma RM, Italia
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 06 89617725
I Video di Agrodolce: Torta Charlotte