Hostaria Amedeo, Monte Porzio Catone

7 Settembre 2019

Una larga parte della storia della ristorazione italiana è legata alle famiglie, ancora di più quando si tratta di osterie e trattorie. Come qui a Monte Porzio Catone, dove negli anni ’60, grazie ad Amedeo, nasce una fraschetta: cucina tradizionale ben fatta a pochi km da roma i tavoli poggiati sulla terra battuta, il cibo lo portava l’ospite, l’oste metteva il vino. Poi nel 1988 Mario, figlio di Amedeo la trasforma in Osteria (anzi Hostaria), cominciando a proporre una cucina ispirata alla tradizione romana e dei Castelli. Ma il salto di qualità avviene nel  2002 quando Stefania, figlia di Mario, rileva l’attività e si mette ai fornelli, dove ancora oggi armeggia, affiancata da uno staff giovane ed energico. Mentre in sala, quarta generazione, c’è Emanuele. Nel piatto la tradizione, innervata da tocchi che danno una spinta in più ai sapori. Si comincia con un fritto vegetale, dove la salvia profumata appena colta e pastellata è grande protagonista. La trippa classica con una centrata nota piccante, l’eresia della amatriciana con il guanciale affumicato, l’animella abbinata alle pesche grigliate, la confortevole fetta di torta meringata. E una brace che funziona a tutto spiano. Bevendo bene da una carta incentrata sui vini del Lazio, con delle chicche di produttori poco conosciuti. Affacciati sul verde delle campagna romana, spenderete mangiando tutto sui 35 euro.

Hostaria Amedeo

  • Indirizzo: Via Monte compatri, 31, Monte Porzio Catone, RM, Italia
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 06 94341163