Linfa, San Gimignano

16 Ottobre 2019

Interni d’autore, quiete diffusa e cucina mistica, sono gli ingredienti voluti in questo progetto da Lorenzo di Paolantonio e Alberto Sparacino, che oltre al Cum Quibus continuano ancora ad aver voglia di cambiare, a mettere qualcosa di nuovo nella cittadina di Santa Fina. Il nuovo menu dello chef Sparacino è una storia infinita tra materie prime, forme e colori, vinta dalla conoscenza e dalla creatività. alta cucina creativa nel cuore di san gimignano Alcuni piatti li scelgono i commensali, altri possono essere decisi dallo chef a sorpresa in base ai gusti del tavolo, come i Malloreddus al ragù d’agnello, liquirizia e bisque di scampi, ad esempio. Le frattaglie sono da sempre una grande passione di Sparacino, infatti trovano libero sfogo con le Animelle glassate alla soia con pompelmo e tartare di ostrica e la Tartare di cuore di vitello e frutti rossi. Poi arriva la pasta, il momento in cui l’opera diventa originale, si emancipa dalla tradizione e cresce di vitalità propria: Tortelli ripieni di costine di maiale serviti con peperoni, lievito di birra e salsa bbq oppure Spaghetti al burro affumicato con rognoni e zest di limone caramellato. Il momento magico dello chef arriva però con i secondi: Lingua e aringa con bufala, fragole e san Marzano e Maialino con pistacchio, liquirizia e finocchio, pietanze dai colori ridenti che sembrano prese da un giardino dei ricordi. La sala è commissionata al bravissimo Michele Siani, la brigata di cucina e il servizio in sala sono affidati a un gruppo di giovani, uniti per il benessere del prossimo.

Linfa

  • Indirizzo: Piazza Sant'Agostino, 19a, San Gimignano, SI, Italia
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: oltre i 50€
  • Tel: 0577 891151