Home Locali Sardegna Cagliari Luigi Pomata, Cagliari

Luigi Pomata, Cagliari

Luigi Pomata è chef e titolare dell’omonimo ristorante a Cagliari, dove propone una cucina legata alla Sardegna e alle sue tipicità.

  • Tel: 070 672058
  • Domenica
  • oltre i 50€
di Stefania Pianigiani

Cagliari è una città sempre pronta a rinnovarsi senza tradire la sua identità: ne è un esempio Luigi Pomata, il re del tonno, che nel suo ristorante usa molto della sua terra. Dalla sua Carloforte alle piccole eccellenze della Sardegna, nei piatti si ritrova un gusto deciso, che spesso ci si dimentica, e che invece è bene tenere a memoria. Non si può uscire da Pomata senza aver assaggiato il Girotonno, sei tagli di Tonno Rosso in varie declinazioni: Carpaccio di filetto e salsa all’acqua di mare, Tartara con spuma di mozzarella, capperi croccanti e uova di pesce, Diaframma in crosta alle erbe e crema di kefir, Reale in crosta di pepe limonato e salsa agli agrumi, Carpaccio di ventresca, gelatina al Martini dry e salsa all’arancio, Testa in cassetta con mayo al wasabi. Parti del tonno che non verrebbero in mente a nessuno di comprare nella vita reale, ma che invece possono sorprendere. Nel mondo Pomata si trovano la tradizione isolana come la Fregola artigianale cotta come un risotto sfumata al mirto con pesce cappone, cime di rapa, pinoli tostati e pane alla colatura, ma anche i Tagliolini di pasta fresca con la crudaiola di Gamberi Rossi, uova di pesce, pomodorino infornato, basilico, limone e tartufo, e il grande classico di famiglia, le Linguine alla Nicolo, in carta dal 1973. Tra i secondi piatti va provata la Ventresca di tonno rosso in crosta di pane al prosciutto, bietoline ripassate, ma anche la Zuppetta estiva di pesce misto sfilettato in crosta di pane carasau, con taboulè di Cous Cous, filetti di pesce, cozze, gamberi, verdurine e buccia di limone. Per terminare il pasto il consiglio è ordinare un White, a base di Biscotto, crema ricca, gelato all’anice, salsa al filu e ferru e meringa, perfetto nel suo bilanciamento. Si può scegliere se mangiare nelle sale interne guardati a vista da curiosi quadri  contemporanei, oppure nel dehors esterno. Carta dei vini di notevole spessore, che oltre a leggere si può guardare all’ingresso del locale. Oltre a mangiare, da Luigi Pomata si possono comprare le scatolette di tonno della Riserva Pomata, come il Tarantello o la Ventresca. 

  • IMMAGINE
  • Luigi Pomata